Purtroppo, anche questa volta, gli esperti #meteo ci hanno visto giusto. Febbraio è iniziato da poco, ma le previsioni dei prossimi giorni sono poco rassicuranti. E' stata lanciato già un'allerta meteo, per le piogge intense e le precipitazioni nevose che interesseranno il nostro territorio.

Il bollettino meteo parla che siamo in una fase cosiddetta dinamica, a causa di alcune perturbazioni che si porteranno sul Mediterraneo, provenienti dall'Atlantico. Quello che si prepara nel corso delle prossime ore e, nei giorni successivi, sarà un tempo piovoso, con precipitazioni nevose sui rilievi alpini e appenninici. Non mancheranno venti forti e temperature che oscilleranno tra valori più miti al sud e nella media del periodo al nord.

In dettaglio, avremo un fine settimana caratterizzato da tempo instabile al Nord e nelle regioni tirreniche, in particolare Liguria, Toscana ed il settore nord.

Pubblicità
Pubblicità

Le piogge interesseranno anche la Lucania e la Calabria. Fra Sabato 4 e Domenica 5 febbraio, nella nottata, ci sarà un breve miglioramento, ma nella mattinata peggiora di nuovo la situazione al Nord, tra la Liguria, Valle Padana e nord est fino alla Sardegna. La perturbazione porterà un vortice di bassa pressione che, nella notte tra domenica e lunedì, raggiungerà il Sud e le regioni adriatiche, mentre al Nord ci saranno schiarite.

Questa fase, purtroppo, durerà per tutta la prossima settimana, a causa di uno scontro di correnti tra l'alta pressione russo-scandinava e quella delle Azzorre.

Maltempo si sposta al Sud

Nella giornata di Lunedì 6, il maltempo si stabilirà, soprattutto, sul Centro Sud e interesserà anche le isole, portando piogge intense anche a carattere temporalesco. Non mancheranno le precipitazioni nevose sugli Appennini, al di sopra degli 1000 metri.

Pubblicità

Naturalmente, sulle coste sono previste violente mareggiate per i venti provenienti da Nord-Nord-Est.

Martedì 7, insisteranno i fenomeni anche se è previsto un lieve miglioramento, mentre al nord peggiora la situazione. Tale peggioramento sarà più marcato nella giornata di Mercoledì 8, nelle regioni del Nord #italia e, nei settori tirrenici. La neve si sposterà nel nord ovest, in Piemonte cadendo anche a quote di bassa collina. Le temperature subiranno un drastico calo sia al Nord che al Centro.

E le proiezioni meteo, sul medio periodo, non sono per niente allegre, si parla, infatti, di nuove perturbazioni che persisteranno sulla nostra penisola. Come dire, al peggio non c'è mai fine.