Previsto a Roma, dal 23 al 25 ottobre, il summit di carattere internazionale sul tema "#Acqua e #Clima, i grandi #fiumi del mondo a confronto". Un'iniziativa che vedrà in prima linea il ministero dell'Ambiente. Appuntamento programmato nella "Sala della Promoteca" del Campidoglio. I rappresentanti dei bacini fluviali più importanti dei diversi continenti arriveranno in Italia, per la prima volta, per dialogare costruttivamente sul futuro dell'acqua, tenendo conto dei mutamenti del clima, con frequenza sempre maggiore ed effetti spesso devastanti.

Tempo di 'scelte' per 'il futuro del pianeta'

Le conseguenze dei cambiamenti climatici "hanno bisogno della mobilitazione mondiale", così il ministero Gian Luca Galletti in una nota apparsa sul sito internet ministeriale.

Pubblicità
Pubblicità

Conseguenze intese sul piano ecologico e su quello economico, nonché a livello sociale. Al confronto seguiranno la "Cop 23" di novembre, a Bonn, e il Forum mondiale dell'acqua di marzo 2018, in Brasile, nella capitale Brasilia. Galletti auspica che sia riconosciuto all'acqua un ruolo primario nel dibattito avviato sul clima e, soprattutto, nelle "scelte" che saranno chiamati ad effettuare i Governi per "il futuro del pianeta".