Pubblicità
Pubblicità

Con il caldo di questi giorni, di certo tanti italiani stanno scegliendo di andare al mare. Ad esclusione di qualche sporadico temporale a Nord, in tutto il Belpaese continua ad esserci caldo con temperature oltre i 43 gradi nel meridione. E allora, tutti al mare. Ma qual è la qualità dell'acqua dei nostri mari? Ogni anno questa risposta ci viene fornita da Goletta Verde di Legambiente, la quale pubblica i dati relativi alla qualità delle acque marine italiane.

Da questi dati, risulta abbastanza buono lo stato di salute dei mari pugliesi, soprattutto nella penisola salentina, dove non è stato segnalato alcun punto critico.

Pubblicità

Ma ci sono delle zone in cui la situazione non è delle migliori. Infatti, ci sono alcuni tratti in cui il livello di enterococchi intestinali ed Eschirichia Coli (batteri fecali) è piuttosto elevato. Questo l'elenco dei siti “fortemente inquinati”:

  • torrente Candelaro a Manfredonia;
  • contrada Posticeddu sul Litorale Apani a Brindisi;
  • foce del canale Reale a Torre Guaceto, a Carovigno;
  • spiaggia di fronte al canale Ostone a Taranto;
  • foce del torrente sulla litoranea di Ponente di Barletta.

E' risultato, invece, “inquinata” la foce del Galeso, a Taranto così come la spiaggia presso lo sbocco del collettore alluvionale sotto la Villa Comunale a Trani.

Il meteo nei prossimi giorni sulla Puglia

Continua il caldo su tutta la zona della Puglia [VIDEO]. Tra Lunedì e venerdì continueranno ad esserci temperature molto alte su tutta la penisola salentina, mentre nel prossimo week end scenderanno le temperature.

Pubblicità

Soprattutto tra venerdì 11 agosto e sabato 12 agosto è previsto un calo di 10 gradi per quanto riguarda la temperatura massima, dovuto all'arrivo di aria fresca da Nord, che sarà accompagnata anche da forti raffiche di vento di Tramontana. Le temperature minime, invece, resteranno sempre attorno ai 23 gradi. Fino a giovedì su tutto il Salento le temperature saranno vicine ai 40 gradi, se non superiori. Non mancano le segnalazioni, in queste ore, di temperature addirittura oltre i 45 gradi. Insomma, quest'ondata di caldo, si spera, possa finire tra venerdì e sabato prossimo, ma ancora per questa settimana sono previste temperature altissime con buona pace di chi preferisce e desidera un abbassamento delle stesse.

Lunedì 7 agosto le temperature continueranno ad essere molto alte, ma il vento che soffierà moderato da Nord- Nord Ovest abbasserà leggermente la temperatura massima. I mari saranno poco mossi o mossi (si prevede un mare più mosso soprattutto sul versante adriatico). Come detto, fino al giorno di San Lorenzo continuerà il caldo con picchi di 41 gradi su tutta la penisola salentina.

Pubblicità

Anche se al Nord piove da giorni e si prevede ancora maltempo diffuso in varie zone, nel Salento continua a non essere prevista alcuna precipitazione e la situazione della siccità non è per niente positiva in questo periodo. In tutti questi giorni, la quota 0°C sarà altissima: tra i 4.600 ed i 4.800 metri d'altezza.

Secondo gli studiosi, tra il San Lorenzo e Ferragosto, continuerà ad essere forte il maltempo [VIDEO] nel Nord Italia. Alcuni avevano ipotizzato che queste piogge, accompagnate da temporali, potessero raggiungere anche la Puglia, ma in realtà gli ultimi dati meteo confermano che le piogge si verificheranno soprattutto nella zona del Nord italiano, con maggiore forza soprattutto nel Nord Orientale del Belpaese.

Avvistamenti in Puglia: prima una manta enorme, poi i tonni

Intanto, sono tanti i video di avvistamenti di pesci che è difficile da vedere in questa zona. Si tratta della manta enorme, che è stata ripresa in un video da un pescatore di Castri di #Lecce, nelle acque di Torre dell'Orso. Nel video [VIDEO], si nota la manta che nuota tranquillamente proprio vicino alla barca del pescatore: un avvistamento molto particolare poichè la manta è un pesce che normalmente si può trovare nelle zone tropicale. Inoltre, nelle ultime ore a San Foca sono stati avvistati dei tonni che hanno nuotato fino a pochi metri dalla costa. Degli spettacoli naturali, che normalmente non si vedono da queste parti e che i salentini hanno approfittato per registrare tramite dei video. #Inquinamento