Pubblicità
Pubblicità

Aria fredda e maltempo diffuso su gran parte d’Italia (e d’Europa) come annunciato dalle #Previsioni meteo. Il vortice depressionario provocato dalla ‘sciabolata artica’ del ciclone Attila [VIDEO]è infatti arrivato puntuale ed è in piena azione: temperature in picchiata e #neve a basse quote, anche più basse del previsto con fiocchi che in giornata sono caduti fino in pianura come a Bologna.

Vento, pioggia e neve; oltre all’Emilia Romagna, dove si sono registrate anche violente mareggiate sulle coste, nelle ultime ore la zona del Paese maggiormente colpita da Attila è stata il Nord Est, con bora forte sulla costa triestina, fino a 120km/h, e gelo intenso in Trentino dove le temperature sono scese fino a -18 gradi nella provincia di Bolzano.

Pubblicità

Neve abbondante anche sul versante toscano dell’Appennino e piogge in Campania, Calabria e Sicilia.

Attila si sposta verso il Centro Sud

Un assaggio di inverno che già da questa notte, spiega IlMeteo.it, si sposterà verso il Centro Sud interessando soprattutto Marche, Abruzzo, Molise e Sardegna orientale. In Abruzzo il livello di criticità è già al massimo per rischio idraulico diffuso nelle province di Teramo, Pescara e in misura minore Chieti, e resterà tale, come fa sapere la Protezione Civile regionale, fino alle ore 14 di domani (giovedì 14 novembre). Allerta raffiche di vento sui nostri mari che nelle prossime ore interesseranno principalmente il medio versante adriatico e in generale, fa sapere IlMeteo.it, Tramontana, Maestrale e Bora potranno raggiungere anche i 100 km/h.

Intanto sono già numerosi i disagi: alberi caduti sulle strade e sui cavi elettrici con conseguenti interruzioni dell’energia elettrica in alcuni comuni e soprattutto traffico in tilt.

Pubblicità

Diversi gli interventi dei vigili del fuoco, le situazione più complicate nell’Appennino emiliano.

Miglioramento nel fine settimana, ma l’inverno avanza

Già da domani è previsto un sostanziale miglioramento del tempo al Nord, dove il maltempo insisterà con nevicate sulle zone centrali appenniniche ma solo a quote piuttosto alte. Dalla serata di venerdì 17, gradualmente ma definitivamente, il vortice depressionario artico si allontanerà anche dal Centro Sud e per il fine settimana è dunque previsto un generale miglioramento con sole e nuvole in alternanza e temperature nella norma stagionale.

Ma un nuovo fronte freddo in arrivo dal Nord Europa potrebbe raggiungere nuovamente l'Italia, d’altronde l’inverno avanza inesorabile [VIDEO]. Vi invitiamo a seguirci (tasto in alto a sinistra a fianco al nome dell’autore) per rimanere aggiornati sulle previsioni meteo.

Pubblicità

#Allerta Meteo