Pubblicità
Pubblicità

La terza irruzione artica del mese di Dicembre è arrivata sulla nostra penisola ed ha portato tanta #neve, forti piogge e venti fortissimi. Thor è il nome della perturbazione di origine artica che ha investito l'Italia gelando il week end prima delle feste di Natale. La neve è scesa abbondantemente su molti regioni italiane, ma non solo sui posti di montagna come spesso ci si aspetta perché questa volta ha imbiancato anche città a livello del mare.

Alle prese con le forti piogge e la paura dei fiumi in piena è il Lazio, dove nella zona di Frosinone il fiume Aniene è esondato. Ma la cosa peggiore è che dall'Europa è già in arrivo una nuova onda di gelo, [VIDEO] che porterà ulteriore freddo sull'intero stivale e che arriverà al suo culmine nei giorni di lunedì e martedì.

Pubblicità

Thor gela il week-end italiano

Al Nord le abbondanti nevicate hanno imbiancato anche i Christmas Market, [VIDEO]ovvero le casette di legno dei #Mercatini di Natale. Ad Aosta la tanta neve caduta e le temperature rigide non hanno però fermato i tanti turisti accorsi per la sfrenata corsa ai regali.

Drastico calo delle temperature anche in Trentino Alto Adige dove a Canazei si sono sfiorati i -14 gradi e perfino Trento ha toccato i -7. Sul Veneto bisogna segnalare i forti venti di Bora, mentre sulle regioni centrali soffiano venti di maestrale che rendono le temperature percepite ancora più basse. L'Emilia Romagna dopo le forti piogge di inizio settimana, è stata colpita dalle abbondanti nevicate che sono arrivate nel reggino e nel bolognese.

Ma se questa è la situazione nel Nord Italia, scendendo nel Centro Italia la situazione è piuttosto critica in Toscana alle prese con le forti nevicate che hanno imbiancato la provincia di Arezzo e il Monte Amiata, ma qui a far paura è anche il fenomeno delle gelate, per ora tenuto sotto controllo.

Pubblicità

Città e paesi imbiancati anche nella provincia di Pesaro-Urbino.

Dopo le forti nevicate che hanno investito l'Italia all'inizio del 2017, l'Abruzzo è tornato ad essere imbiancato fino ad una quota di 350 metri. Durante la notte tra sabato e domenica Thor non ha risparmiato il Sud portando la neve su gran parte della Calabria e della Sicilia.

Ma non è finita qui, perché la perturbazione che ha gelato il week-end ha colpito anche alcune città di mare. Il tutto è accaduto per via dell'aria gelida artica arrivata sull'Italia che unita alle temperature vicino allo 0, hanno garantito lo spettacolo.

Lo stupore della neve al mare è avvenuto a Rimini, Bellaria-Igea Marina e addirittura una spolverata di neve ha toccato anche sulla spiaggia di Forte dei Marmi, poca ma quanto basta per portare la bellezza della spiaggia coperta di bianco. Indescrivibile lo stupore dei cittadini che ne hanno approfittato per ammirare tanta bellezza. Nonostante le difficoltà che ha portato il #Maltempo, non resta che goderci lo spettacolo della neve sotto Natale proprio come nei film americani.