Pubblicità
Pubblicità

Non è stato escluso nemmeno il settore dell'Rc auto [VIDEO] da quelli che giornalmente devono far fronte ad una serie di minacciose #truffe online. Per la smania, ma spesso anche la necessità di trovare l'offerta più conveniente sul web per risparmiare sulla propria #assicurazione auto, si rischia di incappare in spiacevoli siti creati proprio con l'intento di aggirare i consumatori. Nelle ultime ore, a trattare l'argomento truffe online ci ha pensato l'Ivass ( l'Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni) che ha effettuato una serie di verifiche, per capire quali società approfittino dell'ingenuità dei clienti, scovando diversi siti che offrono #rc auto fasulle.

Pubblicità

Consigli per evitare di sottoscrivere l'RC auto cascando in truffe online

L'RC auto fa parte di una serie di spese poco gradite ai consumatori, odiata dagli stessi praticamente al pari del chiacchieratissimo bollo. Cercando di risparmiare sull'auto [VIDEO] per sbarcare il lunario, è una pratica solita quella di cercare online la polizza più vantaggiosa da sottoscrivere, evitando di affidarsi agli assicuratori classico, tranne in caso di tentavi andati a vuoto. Nel far ciò però molti non prestano la dovuta attenzione, rischiando cosi di firmare protezioni assicurative inutili.

Nel cercare l'RC auto adatta alle esigenze bisogna osservare attentamente una serie di punti: il prezzo di servizi aggiuntivi; i massimali di rimborso dell'azienda presso la quale si sta firmando l'accordo; date di cessazione del rapporto ed eventuali obblighi; la franchigia, quella parte di danno che resta a carico dell'assicurato.

Pubblicità

Spesso non si legge il testo della polizza nella sua integrità, fermandosi ad i punti più evidenti tralasciando altri aspetti che sono in realtà determinanti ai fini della sottoscrizione. Osservare tutti i singoli punti, prima descritti, sulla polizza potrebbe cosi risultare un metodo efficace per evitare di incappare in spiacevoli sorprese.

Truffe online: Rc auto non regolari

Le notizie delle ultime ore hanno comunque portato a galla una serie di truffe online riconducibili al settore dell'RC auto. Come detto ad inizio paragrafo, è stata l'Ivass ad aver bocciato l'operativo di tre agenzie assicurative: miaassicurazione.it, piugaranzieassicurazioni.it e uniquastudio.it. Negli ultimi minuti è anche stato aggiunto liberoassicurazioni.com, portale che come quelli prima descritti sembrerebbe essere iscritto al RUI. Stando ai controlli dell'Ivass però, pare che non figurino regolarmente iscritti nel Registro Unico degli Intermediari.

Assicurato che tali siti non operano in regola con le norme vigenti, c'è da precisare che attualmente sono ancora raggiungibili sul web, aspettando che l'intervento dell'Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni possa portare alla chiusura di tali portali che pare sarebbero solamente dei venditori di truffe online sull'Rc auto.

Pubblicità

Per non incappare in errori, è bene ricordare di visitare il RUI online prima di procedere alla sottoscrizione di qualsiasi tipo di accordo o polizza con un'agenzia assicurativa