Arrivano brutte notizie di cronaca dalla Puglia. Due operai sono morti nella provincia di Bari, per due incidenti distinti sul lavoro. La prima vittima sarebbe precipitata da un impalcatura montata alla sede della Rai, mentre la seconda vittima vi è stata a Capurso, dove un operaio è stato travolto da un mezzo meccanico che procedeva in retromarcia. Vediamo nel dettaglio la dinamica degli incidenti e le prime ricostruzioni da parte dei carabinieri intervenuti immediatamente sul posto.

Precipita dalla sede Rai

L'incidente avvenuto in via Dalmazia, avrebbe portato alla morte Michele Losacco, un uomo di Ceglie di 50 anni. L'operaio era su un'impalcatura montata alla sede della Rai e sarebbe precipitato dal settimo piano.

Pubblicità
Pubblicità

Nulla da fare per lui poiché, dopo l'impatto, sarebbe morto sul colpo. Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri che adesso sono alle prese con la ricostruzione della dinamica, e stanno visionando i filmati delle telecamere. Il titolare della ditta racconta che probabilmente la vittima avrebbe avuto un malore. Una tavola rotta a terra però farebbe pensare che potrebbe essere ceduto il ponteggio. Sul corpo dell'uomo sarà comunque effettuata l'autopsia per scoprire le cause del decesso. Sconvolti tutti i residenti e i passanti che avrebbero avvertito un urlo e anche il tonfo. Arriva il cordoglio del presidente Michele Emiliano che in questi giorni si trova a Bruxelles. L'uomo ha affermato che si deve creare lavoro ma non si deve permettere che qualcuno muoia di lavoro.

Operaio investito da un mezzo

A Capurso invece un operaio sarebbe stato investito da un mezzo in retromarcia.

Pubblicità

Stando alle prime ricostruzioni della dinamica, l'uomo si trovava nell'azienda per smistare la raccolta differenziata nel sud di Bari. Dopo l'incidente sarebbe stato immediatamente trasportato nell'ospedale Di Venere di Bari, in quel momento il più vicino, ma ogni tipo di soccorso sarebbe stato vano. Per ulteriori dettagli di cronaca e aggiornamenti su quanto accaduto vi invitiamo a cliccare sul tasto 'segui' posto in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo. #Cronaca Bari