Dal 2 al 9 aprile, a Bari si terrà la settima edizione del Bif&st, ovvero il Bari International Film Festival. Oltre al classico concorso che vede confrontarsi i migliori film italiani (per l'occasione visibili al pubblico a soli 3 euro), non mancheranno interessanti anteprime internazionali, incontri, retrospettive, laboratori e ospiti d’onore pronti a ricevere il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence (una riproduzione del celebre profilo di Fellini disegnato da Scola e realizzato in platino). Il Fellini Platinum andrà al regista Paolo Virzì, all’attore Toni Servillo, all’attrice Ornella Muti, all’attore Jacques Perrin. Non è un caso se quest’anno tra i premiati d’eccellenza prevalgono gli attori.

Pubblicità
Pubblicità

Questa settima edizione è dedicata a loro, al loro mestiere.

Omaggio a Scola e Mastroianni

In questi suoi primi anni di vita il Bif&st si è distinto per le sue accuratissime e ricche retrospettive. Anche quest’anno non si smentisce rendendo fruibili gratuitamente al pubblico circa 50 film con Marcello Mastroianni, più una serie di documenti esclusivi provenienti da Rai Teche e dall’Istituto Luce. L’idea originale, su cui gli organizzatori hanno lavorato per un anno, era di rendere omaggio al mestiere dell’attore, ricordando Mastroianni, il cui nome, nonostante siano passati 20 anni dalla sua morte, è ancora noto e celebrato in tutto il mondo.

Proprio quando si era giunti alla chiusura del programma ufficiale per il Festival, il 19 gennaio 2016 è venuto a mancare il regista Ettore Scola, che è stato il prestigioso presidente del Bif&st per ben sei edizione, e lo sarebbe stato anche di questa se il destino non avesse voluto diversamente. Il Comitato di direzione del Festival, preso alla sprovvista da questa amara notizia, ha deciso di muoversi nel modo più rispettoso possibile: attenersi al programma curato e approvato dallo stesso Scola, e, vista la grande amicizia e la lunga e fruttuosa collaborazione tra il regista e Mastroianni, aggiungere anche un dovuto e affettuoso ricordo al maestro.

Pubblicità

Dunque, il tema del Bif&st è Scola-Mastroianni 9½ poiché hanno lavorato insieme in ben 9 lungometraggi, più un film a episodi. Da quest’anno sarà inoltre istituito il Premio Ettore Scola per il miglior regista di opera prima o seconda. 

Un'occasione per i giovani

Dall’anno scorso, al Bif&st vengono organizzati dei laboratori a numero chiuso per dei giovani di talento che sognano di lavorare per il #Cinema. Dopo la positiva esperienza dei laboratori per costumisti e scenografi, quest’anno si occuperanno della formazione degli attori

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale bifest.it.

  #Arte #Cultura Bari