La festa dei lavoratori si avvicina e domenica 1 maggio 2016 assisteremo a numerosi #Eventi in tutta Italia. In primo piano ci sarà il concerto in Piazza San Giovanni a Roma, ma da qualche anno la #Musica non è protagonista soltanto nella Capitale, bensì anche in altre città del Paese. Decine e decine di artisti si avvicenderanno sui palchi allestiti da nord a sud della penisola, animando le folle di presenti per parecchie ore consecutivamente. Dal primissimo pomeriggio fino a tarda sera si potranno ascoltare i generi musicali più disparati, così da coinvolgere il maggior numero di persone in piazza.

Oltre all’appuntamento romano, si rinnoverà per il secondo anno di fila anche il concerto dell’1 maggio a Bologna, il cui direttore artistico è Eugenio Finardi.

Pubblicità
Pubblicità

Discreto il successo ottenuto nella prima edizione, ma per stavolta si punta a migliorare i numeri relativi ai partecipanti. Gli ingredienti per farlo ci sono tutti, visto che in Piazza Maggiore si esibiranno parecchi artisti. Siete curiosi di scoprire il cast? Di seguito vi riporteremo i nomi dei cantanti e delle band di quest’anno, che proprio in queste ultime ore ha visto aggiungersene degli altri.

Concerto primo maggio a Bologna: cast e a che ora inizia

Il sessantatreenne cantautore milanese ha chiamato per il concerto della festa dei lavoratori parecchi artisti. Tra questi spiccano i Bandabardò, celebre gruppo fiorentino che propone principalmente musica del genere rock e folk; atteso anche Omar Pedrini, il frontman che ha militato nei Timoria in passato, che per l’occasione affiancherà La Differenza, band pop-rock di Vasto.

Pubblicità

In scaletta avremo anche Sara Loreni, celebre per il suo rifiuto ad X Factor nell’ultima edizione del talent show di Sky, oltre ai gruppi Ridillo e Dimartino; il primo proporrà musica funk-soul, mentre il secondo indie-pop. Occhi puntati anche sull’Osteria del Mandolino, di scena recentemente alla kermesse ‘Irlanda in Festa’, che propongono musica che si rifà all’Ottocento ed ai balli di quell’epoca; sul palco bolognese avremo pure Li Bassi, Mulini a Vento e Ladri di Carrozzelle.

Si esibirà Alfio Antico, un percussionista che utilizza lo strumento della tammorra; infine, ci sarà il marchigiano Dardust con le sue sonorità che mischiano elettronica e minimalismo. L’inizio del concerto sarà fissato alle ore 17.30. Eugenio Finardi ha tenuto a precisare che quest’anno c’è stata molta cura nella formazione del cast, scegliendo artisti diversi fra loro, ma uniti dalla tenacia nel loro lavoro. A Bologna, oltre alla musica, avremo tante altre iniziative in programma per questa giornata di festa. Prima di lasciarvi, ricordiamo che a Taranto ci sarà il ‘concerto alternativo’ a Parco Archeologico delle Mura Greche. #Cultura Bologna