In casa Lazio, il trionfo in Coppa Italia contro la Roma ha dato quell'entusiasmo e quella giusta fiducia per iniziare al meglio la nuova stagione. Mister Petkovic, punto interrogativo all'inizio della scorsa stagione, si presenta quest'anno ai nastri di partenza come uno dei migliori allenatori del campionato: il tecnico potrà contare sulla conferma dei big della rosa con l'aggiunta di diversi colpi soprattutto a centrocampo.

Il fiore all'occhiello della campagna acquisti biancoceleste si chiama Felipe Anderson, trequartista brasiliano arrivato dal Santos per oltre otto milioni di euro, giocatore capace di infiammare i tifosi.

Pubblicità
Pubblicità

Lucas Biglia, arrivato dall'Anderlecht, è un altro ottimo affare ed è l'uomo giusto per completare la mediana.

Gli altri arrivati sono vere e proprie scommesse: il centrale difensivo Novaretti si affaccia per la prima volta in carriera fuori dall'Argentina all'età di 28 anni, l'attaccante Perea, a soli 20 anni, potrebbe non essere pronto da subito per la Serie A. Vladimir Petkovic, nonostante abbia provato la difesa a tre nel precampionato, dovrebbe affidarsi, almeno all'inizio, al suo collaudato modulo 4-1-4-1. Andiamo ad analizzare la formazione laziale reparto per reparto.

Difesa: Marchetti è stato dichiarato incedibile sin dal primo giorno di mercato e la sua conferma è un gran punto di partenza per il reparto difensivo. Bizzarri è richiesto da diverse squadre anche in Serie A ma dovrebbe rimanere a fare il secondo.

Pubblicità

Difficile prevedere la coppia di centrali titolare: molto dipenderà dall'impatto di Novaretti con il campionato italiano.

Non mancano comunque le alternative: Biava e Dias sono una garanzia nonostante abbiano 70 anni in due, Ciani e Cana hanno disputato un buon campionato. A sinistra il titolare sarà Stefan Radu con il neo acquisto, il giovane brasiliano Freitas, come possibile alternativa. A destra partirà nella formazione titolare Konko, con Cavanda come alternativa, che è rimasto a sorpresa in biancoceleste dopo il rinnovo del contratto. Dovrebbe rimanere in rosa Stankevicius, che ricoprirà il ruolo di jolly difensivo.

Centrocampo: Biglia è uno di quei giocatori che garantiscono un rendimento costante per tutto il campionato e sarà un punto di riferimento per Petkovic. Potrebbe giocare proprio lui nella posizione di regista classico davanti alla difesa e potrebbe alternarsi con Ledesma. Davanti a lui ci saranno il "Profeta" Hernanes e lo stesso Ledesma.

Sugli esterni, da una parte Candreva è intoccabile, dall'altro Lulic, Ederson e Felipe Anderson (il brasiliano è ancora fermo per un problema alla caviglia) si giocheranno un posto.

Pubblicità

Non è da escludere che Petkovic possa ridisegnare il centrocampo ed inserire la figura del trequartista in modo da sfruttare le naturali caratteristiche dei brasiliani Ederson e Anderson. Onazi e Gonzalez sono due ottime alternative pronte a subentrare. Difficile vedere altri arrivi in questo reparto.

Attacco: Miroslav Klose è un giocatore straordinario ma i suoi 35 anni inizieranno a farsi sentire. È arrivato Bryan Perea ma il suo impatto con il calcio italiano sarà tutto da verificare. Rimarrà Floccari mentre Kozak potrebbe partire. Si cerca un vice Klose: i nomi più caldi sono Matavz del Psv e lo svincolato Mladen Petric, con quest'ultimo che potrebbe essere l'uomo giusto.

Ecco la probabile formazione della Lazio 2013/14: (4-1-4-1) Marchetti; Radu, Dias, Biava (Novaretti), Konko (Cavanda); Biglia; Candreva, Ledesma, Hernanes, Lulic (Anderson); Klose. #S.S. Lazio #Calciomercato