Ha davvero dell'incredibile quanto accaduto al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Un match in cui ci sono stati tantissimi episodi dubbi che hanno fatto storcere e non poco il naso ai giocatori del Sassuolo convinti di aver subito diversi torti nel corso della gara. Eppure, il principale bersaglio delle proteste neroverdi, l'arbitro di Teramo Gianpaolo Calvarese, potrebbe venire in soccorso della squadra allenata da Eusebio Di Francesco. Difatti, nel match contro il #Milan del neomaggiorenne Donnarumma, si potrebbe verificare un caso del tutto insolito in #serie A, ovvero un errore tecnico che potrebbe causare la ripetizione della partita.

Errore tecnico

Quest'anno abbiamo già visto degli episodi curiosi da un punto di vista regolamentare, vedi l'ammonizione rimediata da Verratti per un retropassaggio di testa, ma questa volta siamo di fronte ad un evento che può costare la ripetizione della partita.

Pubblicità
Pubblicità

Premessa doverosa, per far sì che il match venga ripetuto, è necessaria una condizione fondamentale: l'arbitro Calvarese deve ammettere l'errore nel proprio referto di gara. Solo così il Giudice Sportivo può decretare la ripetizione della partita. Ma cos'è successo? Al 22' del primo tempo viene assegnato un calcio di rigore al Milan; dal dischetto va Carlos Bacca che nel calciare scivola e tocca il pallone prima col piede destro, poi di rimbalzo con la gamba sinistra e la sfera termina in rete. Veementi le proteste da parte dei giocatori del Sassuolo, in particolar modo del portiere Andrea Consigli, "vittima" suo malgrado dell'episodio.

Il regolamento

La regola 14 - il calcio di rigore dice chiaramente che:

se dopo che il pallone è stato calciato, chi ha eseguito il calcio di rigore tocca il pallone di nuovo prima che questo sia stato toccato da un altro calciatore sarà assegnato un calcio di punizione indiretto (o diretto, in caso di fallo di mano).

Pubblicità

Dunque, il gol realizzato da Bacca non solo non andava convalidato, ma il gioco sarebbe dovuto riprendere con un calcio di punizione a due in favore del Sassuolo. In campo nessuno della squadra arbitrale si è avveduto del doppio tocco, oppure se ne sono accorti ma non lo hanno ritenuto irregolare. In entrambi i casi, qualora l'arbitro nel referto dovesse ammettere di aver commesso questo errore, ci sono tutte le componenti affinché si possa verificare l'errore tecnico e quindi la ripetizione della partita, staremo a vedere... #Calciomercato