Il #Calciomercato del #Milan ruota intorno al futuro di Gianluigi Donnarumma, vero e proprio pezzo pregiato della formazione di Vincenzo Montella. Sul giovanissimo portiere del Milan è fortissimo l'interesse del Real Madrid, che vorrebbe sostituire l'attuale numero uno della formazione di Zidane, Keylor Navas, con il fenomeno del Milan. Secondo quanto riporta il noto quotidiano romano "Il Corriere dello Sport", in questi giorni ci sono stati dei contatti tra il patron del #Real Madrid, Florentino Perez, e l'agente di Donnarumma, Mino Raiola. Ecco la situazione.

Assalto del Real Madrid a Donnarumma: ecco la proposta di Perez

Stando a quanto riporta il "Corriere dello Sport", il Real Madrid ha intenzione di puntare su Gianluigi Donnarumma per la prossima sessione di calciomercato estivo.

Pubblicità
Pubblicità

Perez, infatti, è insoddisfatto delle prestazioni di Keylor Navas, che sta mostrando un rendimento piuttosto discontinuo, e considera Donnarumma il giocatore perfetto per difendere la porta delle "merengues". Il Real Madrid sarebbe disposto ad accettare le condizioni del Milan, che vorrebbe rinnovare il contratto con Donnarumma (che scade tra un anno) fino al 2020. In questo modo, il prezzo del portiere (che già è superiore ai cinquanta milioni di euro) salirebbe ulteriormente. Perez desidererebbe un'opzione sul portiere e avrebbe preparato per lui un ingaggio di oltre tre milioni di euro all'anno. Tuttavia, Donnarumma, che è cercato insistentemente anche da altri top club europei (come Juventus, Chelsea, Manchester United, Manchester City e Bayern Monaco), ha già deciso il suo futuro. Il giovane portiere, infatti, ha più volte espresso la volontà di rimanere al Milan e di proseguire la sua carriera nella squadra in cui è cresciuto.

Pubblicità

La dirigenza rossonera sta lavorando per blindarlo, dato che a breve Donnarumma dovrebbe firmare con il Milan il suo primo contratto da professionista fino al 2020. I tifosi rossoneri, dunque, per il momento possono dormire sonni tranquilli. Per il futuro, invece, la permanenza di Donnarumma sarà condizionata dai progetti della nuova dirigenza rossonera.