Sul taccuino dei rossoneri, per fare approdo dalla prossima stagione, è finito il nome di Anime Harit, nato a Pontoise al nord di Parigi il 18 giugno 1997. In questa stagione è titolare del Nantes, mettendosi in luce come uno dei talenti più interessanti di tutta la Ligue 1. Secondo il quotidiano francese l'Equipe il Milan, per averlo, sarebbe pronto a sfidare sul mercato Torino, Fiorentina, Marsiglia e Bayern Monaco.

Il trequartista o esterno offensivo di origini marocchine si ispira al fuoriclasse brasiliano Ronaldinho e in Francia lo definiscono il nuovo Ben Arfa. Ha il contratto in scadenza fino al 2019 ma a fine stagione potrebbe fare le valigie. Su di lui ci sono timori per quanto riguarda il passo per arrivare a diventare campione visto che la sua vita privata è abbastanza movimentata. Prima di un match, ad esempio, era stato escluso dal suo mister per avere, la sera prima, fatto le ore piccole in un locale. Un'altra bravata fece: lasciò il ritiro perché aveva voglia di andare a mangiare un kebab. Si tratterebbe, in sintesi, di una promessa stella al quale non manca sregolatezza. Potrebbe trattarsi di uno dei primi colpi del nuovo #Milan, gestito dalla proprietà cinese.

Senza closing non potrebbe arrivare nel Milan Mahmoud Dahoud, centrocampista del Borussia Monchengladbach

Secondo quanto scritto da #Calciomercato.com il giocatore siriano naturalizzato tedesco si sta allontanando dai rossoneri. Il motivo è legato al mancato closing societario e conseguente fonte di soldi per la sessione estiva di mercato. Su di lui ci sarebbe un forte interessamento anche di Arsenal, Liverpool e Juventus. Intanto, sul fronte closing, la società milanista ha fatto sapere che entro Venerdì il gruppo cinese Sino Europe, probabile acquirente, per portare a termine la trattativa, dovrà dare, oltre ai 100 milioni di euro relativi alla caparra, anche intaccabili garanzie come l'elenco completo di tutti gli investitori. Altrimenti non sarà da escludere l'entrata in scena di nuovi personaggi considerati idonei a traghettare il Milan. #Calcio