Fino a qualche giorno fa sembrava utopia ma è stato il diretto interessato ad aprire uno spiraglio: Zlatan #Ibrahimovic potrebbe vestire la maglia azzurra la prossima stagione. Il fuoriclasse svedese, approdato la scorsa estate dal Paris Saint Germain al Manchester United dopo essere andato in scadenza di contratto, potrebbe lasciare i Red Devils a fine stagione avendo il contratto in scadenza nonostante l'opzione per un altro anno. Intervistato ai microfoni dell'ex tecnico, Fabio Capello, per Fox Sport, l'attaccante trentaseienne non ha intenzione di mollare e pensa di lasciare la Premier League e di provare nuove esperienze non chiudendo, per l'appunto, all'ipotesi #Napoli: "Io al sole di Napoli? Non si sa mai. Ma ora sto bene qui. Vediamo, vediamo quello che succederà".

Le parole dell'agente

Non più tardi di un mese fa l'agente di Ibrahimovic, Mino Raiola, aveva parlato dell'attrazione che lo svedese ha per la città partenopea, intercettato dai microfoni di Radio Crc: "Ibrahimovic al Napoli? Con Zlatan non si può mai dare nulla per scontato. Ama i napoletani. Ibrahimovic è sempre stato innamorato della passione che Napoli e i napoletani riescono a dare e lo dice sempre apertamente, perché è cresciuto in una famiglia simile a quella napoletana e poi con me. Sa cosa vuoi dire essere accolto in una famiglia napoletana e lo sapeva anche prima, quando non era famoso, quando mangiava a casa di mia mamma che gli cucinava i suoi piatti preferiti. Sa cosa vuol dire l’amore dei napoletani ed è sempre stato attratto da questa passione. So che De Laurentiis lo ha conosciuto: chissà, con Zlatan non si sa mai nulla".

Come cambia il Napoli

Nonostante ci siano alcune perplessità sull'operazione economica, l'arrivo di Ibrahimovic al Napoli vorrebbe dire molto sia in termini di pubblicità, sia in termini di marketing. L'investimento, infatti, potrebbe essere recuperato nel giro di poco con la vendita delle magliette, un pò come fatto quest'anno dal Manchester United. Si tratterebbe, tra l'altro di un acquisto a parametro zero di uno dei giocatori più forti in circolazione. Il suo arrivo potrebbe far digerire più facilmente la cessione del folletto belga, Dries Mertens, che potrebbe essere ceduto viste le difficoltà che si stanno riscontrando in sede di rinnovo, con un contratto che scade nel 2018 e certamente Aurelio De Laurentiis non vorrà rischiare di perdere il giocatore a costo zero (su di lui si è parlato anche di un interesse dell'Inter). Nei tre davanti, dunque, Ibrahimovic prenderebbe il posto proprio di Mertens, e ai suoi lati avrebbe Lorenzo Insigne e Josè Maria Callejon per quello che sarebbe, quasi sicuramente, l'attacco più forte del campionato italiano.