Questo articolo parla di una favola, quella di due giovani uomini, di cui forse in Italia, non si era capito il vero valore. Stiamo parlando del polacco Kamil Glik, nato a Jastrzebie-Zdròi il 3 febbraio 1988 e dell'italiano Andrea Raggi, nato a La Spezia il 24 Giugno del 1984. I due sono i perni della difesa del #Monaco che ha conquistato l'accesso alla semifinale di Champions League [VIDEO].

Pubblicità

Glik e Raggi, la difesa del Monaco ha un passato in Serie A

La carriera di Kamil Glik è iniziata nella stagione 2006/2007 nelle file dei blancos del Real Madrid, dove in due stagioni colleziona 18 presenze, nel 2008 torna in patria nelle file del Piast Gliwice nel quale milita per due stagioni firmando 54 volte il cartellino e mettendo a segno 2 reti.

Pubblicità

Dopo un'esperienza al Palermo, Glik si afferma tra le file del Bari, dove fa la conoscenza di Giampiero Ventura (attuale Ct della nazionale italiana), che immediatamente ne esalta le doti fisiche e tecniche. Con i galletti l'atleta polacco diventa titolare in serie A collezionando 16 presenze da gennaio 2011 fino al termine della stagione. Quando poi Ventura si trasferisce al Torino questo decide di portare con se il biondo difensore. Nel club granata Kamil Glik diventa una bandiera, divenendo il capitano del glorioso club nel giro di cinque stagioni. Il calciatore polacco indossa la maglia del Toro per ben 154 volte segnando 12 goal. Al Torino si apprezzarono le due doti acrobatiche e il suo potente colpo di testa, che fu spesso risolutore sui calci piazzati. Un momento indimenticabile ed emozionante della sua esperienza in granata fu senza dubbio quello in cui fu chiamato a leggere un brano per ricordati i caduti del Grande Torino nella tragedia di Superga.

Pubblicità

Infine, nella stagione in corso Kamil Glik decide di cambiare vita accasandosi al Monaco in Francia dove sta disputando un grande campionato.

Andrea Raggi dopo una breve esperienza alla Carrarese, viene ingaggiato dall'Empoli dove veste la maglia toscana per 102 volte segnando 2 reti. Successivamente veste le maglie di Bologna (62 presenze 1 rete), Bari (16 presenze 0 reti), Sampdoria (13 presenze). Nella stagione corrente Andrea Raggi viene ingaggiato dal Monaco. Due destini che si erano incrociati già a Bari, ma che ora convivono in una esperienza che ha raggiunto i toni della favola, di un romanzo fiabesco. Due professionisti, due uomini diversi che si completano. Due calciatori sui quali spesso si sono avuti pregiudizi sbagliati, ma che ora guardano l'Europa dall'alto in basso, credendo in un sogno che sino a pochi mesi fa sembrava quasi impossibile. #Ligue1 #Champions League