La Juventus di Massimiliano Allegri impatta 0-0 al Camp Nou a Barcellona e conquista l'accesso alle semifinali di Champions League. La squadra bianconera disputa una gara autoritaria in casa di Messi e compagni, soffrendo solo nella parte centrale del secondo tempo, e alla fine torna a Torino con l'obiettivo centrato.Dopo il 3-0 dell'andata il più grande rischio per la Vecchia Signora era quello di considerare già chiusa la pratica Barcellona, ma l'incredibile rimonta subita dal Psg proprio per mano della squadra blaugrana negli ottavi di finale, ha consigliato alla #Juventus di mantenere altissima la concentrazione. Novanta minuti al Camp Nou possono essere davvero molto lunghi se non si entra in campo con il giusto atteggiamento e gli uomini di Allegri hanno ben compreso la lezione, entrando sul terreno di gioco con il giusto piglio sin dal calcio d'inizio.

Pubblicità
Pubblicità

Ora la Juventus dovrà vedersela con una tra Monaco, Real Madrid e Atletico Madrid, con l'obiettivo di alzare nuovamente al cielo la coppa dalle grandi orecchie.

Barcellona-Juventus: altro caso Gagliardini in vista?

Nel match d'andata vinto 3-0 dalla Juventus, era scoppiata la polemica Gagliardini. Il centrocampista dell'Inter infatti, insieme con gli ex compagni di squadra dell'Atalanta (Caldara, Spinazzola, e Conti), aveva assistitito dallo Juventus Stadium alla netta affermazione della squadra bianconera. La presenza di #Gagliardini nella casa degli acerrimi rivali bianconeri, non era stata accolta favorevolmente dal tifo nerazzzuro, con molti sostenitori della Beneamata che - tramite social network - avevano attaccato duramente il centrocampista bergamasco. Dopo la sfida del Camp Nou, con la Juventus che è riuscita a pareggiare, qualificandosi per il turno successivo, il club bianconero ha postato una foto che ritraeva la squadra esultare negli spogliatoi per il passaggio del turno.

Pubblicità

Proprio su questa foto, il centrocampista dell'Inter avrebbe cliccato "like", rischiando di scatenare nuovamente le proteste di chi lo aveva pesantemente ed esageratamente insultato non più tardi di una settimana fa.

Un episodio del genere sarebbe assolutamente trascurabile se da una parte dei tifosi italiani il calcio venisse vissuto solo come un gioco e non - come invece spesso accade - come un motivo di scontro.Al di là di quanto accaduto e degli strascichi che tutto ciò potrà avere in futuro, a Gagliardini non resta che riconquistare l'affetto dei tifosi dell'Inter a suon di prestazioni convincenti, facendo parlare il campo, unico giudice supremo. #Barcellona F.C.