Il campionato di Serie A è alle battute finali. Ancora due giornate per definire gli ultimi verdetti. #Juventus, Roma e Napoli parteciperanno alla prossima Champions League, mentre in Europa League andranno Lazio e Atalanta con certezza e una tra #Milan, #Inter e Fiorentina. Fondamentale per la programmazione della prossima stagione l'eventuale qualificazione ai preliminari di Europa League: la prima partita sarà alla fine di luglio e comprometterebbe gli impegni amichevoli delle milanesi in Cina. Mancano due partite per capire chi tra le milanesi o la viola andrà in Europa. Intanto è chiaro che le proprietà cinesi di Milan e Inter abbiano intenzione di agire con forza sul fronte calciomercato.

Pubblicità
Pubblicità

Serve una vera e propria rivoluzione sportiva sia in casa nerazzurra che in casa rossonera.

Inter: il punto

Esonerato Stefano Pioli, la prima operazione di mercato sarà la ricerca di un allenatore. Il sogno di Suning è Antonio Conte per il quale la proprietà nerazzurra ha pronta una ricca proposta di ingaggio. Il tecnico leccese, però, sembra orientato a continuare la sua esperienza sulla panchina del Chelsea fresco campione di Inghilterra. Le alternative a Conte sono Spalletti e Simeone. Il tecnico della Roma lascerà la capitale al termine della stagione e all'Inter ha uno sponsor importante: Walter Sabatini. Attualmente il tecnico toscano è in vantaggio sul 'Cholo' Simeone che non ha sciolto i dubbi sul suo futuro. L'ultimo nome, spuntato nelle scorse ore, è quello di Maurizio Sarri.

Pubblicità

L'allenatore del Napoli non ha un ottimo rapporto con il presidente De Laurentiis e potrebbe decidere di lasciare gli azzurri.

Sul fronte calciomercato diranno addio tanti giocatori: via Brozovic, Perisic, Kondogbia e Murillo. Il direttore sportivo Piero Ausilio nei giorni scorsi ha aperto un canale ufficiale con il Paris-Saint Germain con l'idea di trattare tre nomi: Krychowiak, Marquinhos e Di Maria. Per la difesa si tratta con Pepe dal Real Madrid: biennale a 4 milioni l'offerta dell'Inter, si attende la risposta. Si seguono anche le piste che portano a Berardi (trattativa avanzata con il Sassuolo) e Bernardeschi. Per l'attacco è duello con la Juventus per Schick mentre si segue Petagna come vice-Icardi.

Milan: il punto

In panchina ci sarà ancora Vincenzo Montella che sta pianificando il calciomercato per la prossima stagione con il ds Mirabelli. In casa rossonera si assisterà ad una vera e propria rivoluzione. In difesa sarà addio per Paletta e Gustavo Gomez: per Musacchio manca solo l'ufficialità mentre si cerca un altro centrale, De Vrij piace molto.

Pubblicità

Sulle fasce saranno confermati solo Abate e Calabria. Si monetizzerà dalla cessione di De Sciglio, mentre saluterà uno tra Vangioni e Antonelli. In entrata è fatta per Ricardo Rodriguez: il terzino del Wolfsburg arriverà per 18 milioni più tre di bonus e si legherà al Milan con un contratto da 3 milioni annui. In mediana tanti addii: Poli, Kucka, Pasalic e forse Bertolacci andranno via. Centrato il colpo Kessié, si cerca un mediano d'esperienza e Luiz Gustavo è un nome che piace molto. In attacco addio a Bacca e Lapadula, mentre si dovrà contenere l'assalto al gioiello Suso: il Napoli è pronto ad inserirsi nella trattativa per il rinnovo dello spagnolo. Morata il nome in pole position con Kalinic subito dietro lo spagnolo. Si tratterà con il Barcellona la permanenza di Deulofeu e Mirabelli tenterà l'accordo con Keita Baldé sul quale è forte la concorrenza della Juventus.