José Mourinho ha segnato la storia del calcio, al di là dei risultati, anche per alcune sue frasi rimaste celebri nella cultura sportiva italiana. 'Tituli' o 'triplete' sono parole legate al pirotenico allenatore portoghese, colui che per la prima volta portò una squadra italiana al 'treble'. L'Inter del 2010 conquistò nella stessa stagione la Coppa Italia, il campionato italiano e la #Champions League. La Juventus attuale mira ad eguagliare il prestigioso primato nerazzurro [VIDEO] ed un titolo è già finito in bacheca, la Coppa Italia (dodicesima per i bianconeri, ndr) conquistata battendo in finale la Lazio. Comunque vada il finale di stagione, si tratta di un record: nessuna formazione italiana, infatti, aveva vinto la coppa nazionale per tre anni di fila [VIDEO].

Pubblicità
Pubblicità

Storia del 'treble' classico

In realtà nel calcio esistono diversi tipi di 'treble'. In Europa, quello classico consiste nella conquista del titolo e della coppa nazionale e del titolo continentale nella medesima stagione. La prima squadra a riuscirci fu il Celtic Glasgow nel 1967: 'The Bhoys' vinsero il titolo scozzese, la Coppa di Scozia e la Coppa dei Campioni superando l'Inter nella celebre finale di Lisbona. In realtà i titoli del Celtic nella stagione 1966/67 furono quattro, nell'ottobre del '66 era innanzitutto arrivata la Coppa di Lega battendo i Rangers nel tradizionale 'Old Firm', il derby di Glasgow. La seconda formazione a realizzare il treble classico fu l'Ajax nel 1972: al campionato ed alla coppa d'Olanda, i lanceri di Amsterdam aggiunsero anche la Coppa dei Campioni (la seconda consecutiva) ottenuta ai danni dell'Inter proprio come avevano fatto gli scozzesi cinque anni prima.

Pubblicità

Per lo squadrone di Cruijff, Neeskens e Krol sarebbe arrivato anche il titolo mondiale per club, identificato all'epoca nella Coppa Intercontinentale, vinta nel settembre 1972 contro gli argentini dell'Independiente. Per rivedere un treble in campo europeo bisogna poi attendere 16 anni, siamo nel 1988 e l'impresa dell'Ajax riuscirà ad un'altra formazione olandese. Il PSV Eindhoven infatti, sarà campione d'Olanda, vincitore della coppa nazionale e della Coppa dei Campioni, quest'ultima ottenuta a Stoccarda piegando il Benfica dop i calci di rigore. Nel 1999 sarà invece il turno del Manchester United, i Red Devils vinceranno la Premier League, la FA Cup e la Coppa dei Campioni, grazie alla rocambolesca vittoria in finale sul Bayern Monaco. Ai tre titoli citati, lo Unitend aggiungerà anche la Coppa Intercontinentale sollevata a Tokyo dopo aver battuto i brasiliani del Palmeiras.

Il 'treble' in anni recenti

Dieci anni dopo, nel 2009, il Barcellona di Guardiola sarà invece 'campione di tutto'.

Pubblicità

I blaugrana vinceranno la Liga, la Supercoppa di Spagna e la Copa del Rey, metteranno le mani sulla Champions League battendo il Manchester United a Roma e si affermeranno inoltre nella Supercoppa Europea (1-0 agli ucraini dello Shakhtar Donetsk) e nel Mondiale per Club (2-1 ai supplementari contro gli argentini dell'Estudiantes). All'incredibile primato catalano andrà molto vicina l'Inter nella stagione successiva: nel 2010 i nerazzurri campioni d'Italia, vincitori della Supercoppa italiana e della Coppa Italia, vinceranno la loro terza Coppa dei Campioni-Champions League battendo il Bayern a Madrid e, a dicembre dello stesso anno, conquisteranno il titolo iridato ai danni dei congolesi del Mazembe. Sfugge soltanto la Supercoppa europea, dove l'Inter sarà sconfitta dall'Atletico Madrid. Nel 2013 il treble sarà appannaggio del Bayern Monaco che si prende la Bundesliga, la Coppa di Germania e la Champions League (2-1 a Wembley nella finale tutta tedesca contro il Borussia Dortmund), oltre alla Supercoppa europea ed al Mondiale per club (2-0 ai marocchini del Raja Casablanca). Infine nel 2015 il Barcellona si ripete ed è l'unica formazione ad aver centrato due volte la tripletta: arrivano il titolo spagnolo e la Copa Del Rey, arriva la quinta Champions League nella finalissima di Berlino contro la #Juventus e sono praticamente una formalità tanto la Supercoppa Europea quanto il Mondiale per club, ottenuto quest'ultimo ai danni del River Plate.

Il 'treble' campioni

Esistono, come già detto, altri tipi di triplette nel calcio internazionale. Il treble campioni consiste nella conquista del titolo nazionale, continentale e mondiale nella stessa stagione. L'unica squadra italiana ad averlo messo a segno è l'Inter in due occasioni distinte, nel 1965 e 2010. A quota due anche l'Ajax (1972 e 1995), il Manchester United (1999 e 2008) ed il Bayern (2001 e 2013). Il record, anche in questo caso, è detenuto dal Barcellona riuscito nell'impresa in tre distinte circostanze (2009, 2011 e 2015). Ci sono riusciti una volta a testa, infine, la Stella Rossa Belgrado (1991) ed il Porto (2004).

Il triplete sudamericano

Il treble campioni si conteggia anche in Sudamerica, con i successi in campionato, Copa Libertadores e Coppa Intercontinentale-Mondiale per Club. L'impresa è riuscita per due volte agli uruguaiani del Penarol (1961 e 1982) e del Nacional Montevideo (1971 e 1980), ai brasiliani del Santos (1962 e 1963) ed agli argentini del Boca Juniors (2000 e 2003). Un triplete a testa, invece, per i paraguaiani dell'Olimpia (1979) e per gli argentini del River Plate (1986).

I primati della Juventus

La Juventus cercherà dunque di entrare in questo club esclusivo, dal quale ad onor del vero mancano nomi prestigiosi, plurivincintori della Coppa dei Campioni, come Real Madrid, Milan e Liverpool. Ma i bianconeri detengono già un primato in concomitanza ed uno assoluto. Vincendo la Coppa dei Campioni nella tragica finale dell'Heysel nel 1985, la Juventus fu la prima squadra europea ad aver sollevato tutte e tre le competizioni storiche dell'UEFA. Aveva infatti conquistato la Coppa delle Coppe l'anno precedente e la Coppa UEFA nel 1977. Il record sarà poi eguagliato dall'Ajax e dal Barcellona nel 1992, dal Bayern nel 1996 e dal Chelsea nel 2013. Con il successo nella Coppa Intertoto del 1999, il club torinese è però l'unico al mondo ad aver vinto nella sua storia tutti i trofei internazionali a disposizione.