Finisce in parità, 1-1, il derby della Mole tra #Juventus e Torino al termine di novanta minuti vibranti che interrompono a quota 33 le vittorie consecutive allo Stadium. Allegri decide per un ampio turnover con Bonucci, Mandzukic e Dybala, soli 'superstiti' rispetto all'undici iniziale che ha vinto sul campo del Monaco la semifinale di Champions League. Panchina di 'lusso' con Buffon, Higuain, Marchisio, Dani Alves, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro e Pjanic, tanto per fare qualche nome.

Match molto equilibrato nelle prime battute con la formazione bianconera che, però, riesce a costruirsi una tripla opportunità, con Benatia sfortunato nel colpire la traversa.

Pubblicità
Pubblicità

I granata provano a controbattere ma è ancora la Juventus ad andare vicina al vantaggio, prima della mezz'ora, con Mandzukic e poi con Lichtsteiner (bravo Hart sulla conclusione del nazionale elvetico. Primo tempo che si chiude sul punteggio di parità

Juventus-Torino 1-1: le reti, apre Ljajic, pareggia il Pipita Higuain

Ad inizio ripresa arriva la 'doccia fredda' per lo Stadium: al minuto 52 è Ljajic a portare in vantaggio il Toro con una splendida punizione che va a togliere le ragnatele dall'incrocio dei pali alla destra di un incolpevole Neto. La Juve reagisce, anche perché Allegri mette subito nella mischia il Pipita Higuain al posto di Sturaro. Colpo di scena, poco dopo, con Valeri che manda anzitempo negli spogliatoi Acquah per doppia ammonizione (dopo un fallo su Mandzukic) e per proteste viene espulso anche Mihajlovic.

Pubblicità

La Juve pressa ma non riesce a trovare la rete del pari: prima ci prova Rincon di testa e poi è Khedira a sbagliare incredibilmente, da pochi passi. Occasione anche per Bonucci ma Hart è attento.

Juventus che non riesce ad essere particolarmente lucida negli ultimi sedici metri ma che riesce a trovare il gol del pareggio al 92esimo con il solito Pipita Higuain, lesto a rubare palla ai limiti dell'area e ad infilare il portiere del Toro con un bel tiro a fil di palo, alla sua destra.

All'ultimo respiro, gli uomini di Allegri riescono a pareggiare un derby che si era messo male: un piccolo passettino verso il sesto scudetto consecutivo anche se bisognerà vedere come finirà Milan-Roma di questa sera. Domenica prossima è in programma proprio il big match contro i giallorossi di Spalletti, all'Olimpico: prima, però, ci sarà da pensare a conquistarsi la finalissima di Champions contro il Monaco. Nel dopo partita, Mihajlovic si è scagliato contro Gianluca Vialli su Sky, per il fallo di Acquah che è costato l'espulsione al granata: 'Dovresti cercare di essere più corretto – ha detto il tecnico del Toro all’ex attaccante della Juve – perché quello su Acquah non era nemmeno fallo, per tutti è così tranne che per te'.

Pubblicità

Juventus-Torino, voti Gazzetta dello Sport Fantacalcio Serie A, sabato 6 maggio 2017

Neto 6; Lichtsteiner 5,5, Bonucci 6, Benatia 6, Asamoah 5,5; Khedira 5, Rincon 6,5 (Pjanic 6); Cuadrado 5, Dybala 5,5 (Alex Sandro 5,5), Sturaro 5 (Higuain 7); Mandzukic 6.

Hart 6,5; Zappacosta 6,5, Rossettini 7, Moretti 7, Molinaro 7; Acquah 6, Baselli 7 (Obi 6); Iago Falque 6 (Iturbe senza voto), Ljajic 7,5, Boye' 6 (Benassi 6); Belotti 6,5. #Fantacalcio #Torino Calcio