Eusebio Di Francesco è il nuovo allenatore della #Roma. Ad annunciarlo ufficialmente il sito web della società giallorossa. Il tecnico, ex Sassuolo, ha firmato un contratto biennale, fino al 2019. Sulle stesse pagine web dell'As Roma si legge il pensiero del presidente Jim Pallotta, che da #di francesco si aspetta la valorizzazione dei talenti del settore giovanile e che, soprattutto, sappia "tirare fuori il meglio dai calciatori". Pallotta parla di "decisione giusta per la Roma", evidenziando che il direttore sportivo Monchi ha scelto Di Francesco e "il suo stile di gioco".

All'attivo anche uno Scudetto

Di Francesco è un ex giocatore della Roma, ruolo centrocampista.

Pubblicità
Pubblicità

Ha giocato per quattro anni nella Capitale, dal 1997 al 2001, complessivamente 129 presenze e 16 gol. All'attivo anche uno Scudetto. Dopo la carriera agonistica è stato team manager della Roma dal 2005 al 2006. È stato anche direttore sportivo della Val Di Sangro. Nelle ultime stagioni, cinque, ha guidato il Sassuolo, ottenendo la prima promozione in Serie A del club emiliano e la partecipazione all'Europa league.

'Felice di essere tornato'

Le prime parole del nuovo allenatore giallorosso, diffuse dal sito ufficiale della Roma: "Felice di essere tornato a Roma". Di Francesco, dopo la firma del contratto, ha ringraziato Pallotta per l'opportunità, assicurando che ce la metterà tutta per far raggiungere alla squadra "i risultati che merita".

In Serie A appena diciottenne

Di Francesco, 47 anni, pescarese, ha esordito in Serie A appena diciottenne, con la maglia dell'Empoli, stagione 1987-88.

Pubblicità

Con la squadra toscana ha preso parte a 102 gare, mettendo a segno 3 gol. Successivamente ha militato nella Lucchese, dal 1991 al 1995, 139 presenze e 12 gol. Poi è stata la volta del Piacenza, dal 1995 al 1997, 67 presenze e 5 reti. Dopo aver giocato nella Roma, ha indossato la casacca del Piacenza, dal 2001 al 2004, 71 presenze e 12 gol. Dal 2004 al 2005 è stato a Perugia, 35 presenze, una rete. Con la Nazionale ha disputato 13 partite, segnando un gol. Da allenatore è stato impegnato con la Virtus Lanciano, dal 2008 al 2009, quindi due stagioni con il Pescara dal 2009 al 2011. Prima dell'esperienza con il Sassuolo è stato a Lecce. Ora la Roma, dove tutti conservano un ottimo ricordo del giocatore, non solo per lo Scudetto vinto meritatamente sedici anni fa. Anche per la serietà professionale e le qualità umane dimostrate.