Pubblicità
Pubblicità

Con 187 milioni spesi in questa sessione estiva di calciomercato 2017 ancora in corso, il Milan supera sé stesso [VIDEO] ed entra tra i primi posti di sempre per la campagna acquisti più onerosa. Il colpo più costoso riguarda ovviamente Leonardo Bonucci, arrivato dalla Juventus per la cifra tonda di 40 milioni. Nell'ordine, la dirigenza del club milanese ha speso inoltre 38 milioni per André Silva, 25 per Conti, 22 per Calhanoglu, 18 a testa per Musacchio e Rodriguez, 17 per Biglia, 8 per il prestito oneroso di Kessie in un'operazione complessiva da 28 milioni di euro ed 1 milione per Antonio Donnarumma. In questa speciale classifica, il #Milan è attualmente sesto, preceduto di una posizione dalla Juventus che nella passata stagione spese 191 milioni sui quali incise fortemente l'acquisto di Gonzalo Higuain dal Napoli per 90 milioni.

Pubblicità

In testa c'è il Real Madrid della stagione 2009/2010

La società calcistica ad aver speso la cifra più astronomica in una campagna acquisti è il Real Madrid che, nell'estate del 2009, sborsò qualcosa come 257 milioni. Fu la stagione in cui, tra le file dei blancos, giunsero tra gli altri Cristiano Ronaldo dal Manchester United (94 milioni), Kakà dal Milan (65), Benzema dal Lione (35) e Xabi Alonso dal Liverpool (34). Nel complesso, queste faraoniche operazioni non portarono benefici al Real almeno nella stagione 2009/2010: gli spagnoli non vinsero il campionato e furono eliminati negli ottavi di finale della Champions League. Inoltre, le cessioni degli olandesi Robben e Sneijder faranno le fortune di Bayern Monaco ed Inter. Al secondo posto c'è il Manchester City che, nella passata stagione, ha investito sul mercato 213 milioni: Stones (55,6 milioni), Sané (50 milioni), Gabriel Jesus (32) e Gundogan (27) sono stati gli acquisti più onerosi.

Pubblicità

In tal senso, i Citizens hanno eguagliato la cifra già spesa nella stagione precedente: nell'estate del 2015 infatti furono spesi 213 milioni sui quali incisero gli acquisti di De Bruyne (75 milioni), Sterling (62,5) ed Otamendi (42). Al quarto posto c'è il Manchester United che nell'estate del 2014 spese 195 milioni di euro: Di Maria (75 milioni), Shaw (37) ed Herrera (36) furono i colpi più onerosi. Considerato che il mercato 2017 del Milan non si è ancora concluso [VIDEO] e che la società sarebbe disposta ad investire circa 30 milioni per un nuovo attaccante, i rossoneri hanno buone possibilità di mettere in atto la seconda campagna acquisti più costosa della storia del calcio. #Calciomercato Milan