Arriva la seconda sconfitta in amichevole per il #Milan, che cede 1-2 contro il #Betis Siviglia. I rossoneri tuttavia non meritavano la sconfitta, e hanno sicuramente giocato meglio in una gara molto nervosa soprattutto per colpa degli spagnoli. Dopo un primo tempo a forti tinte rossonere, con gol annullato giustamente ad Andrè Silva, ma terminato 0-0, nella ripresa il primo squillo è del Betis con una bellissima conclusione di Ruiz che si insacca proprio all'incrocio. Il Milan [VIDEO] reagisce e trova il pareggio su calcio di rigore, trasformato proprio da Silva. Ma sempre dagli 11 metri arriva il sorpasso definitivo dei biancoverdi: Calhanoglou salta in barriera con il braccio largo, il Var (il sistema di moviola in campo introdotto per questa nuova stagione) dice che è calcio di rigore.

Pubblicità
Pubblicità

Dal dischetto va Sanabria (ex Roma) che spiazza Donnarumma, e realizza il gol della vittoria proprio al 90'. Sconfitta amara quindi per la squadra di Montella, e per lo stesso tecnico rossonero che non voleva proprio perdere al "Massimino di Catania", dove si è consacrato come allenatore in una stagione da record per gli etnei. Non c'è tempo però tempo per rimuginare, tra una settimana c'è lo Shkendija e lì non si può proprio sbagliare. Intanto andiamo a vedere le #Pagelle della partita di questa sera.

Storari 5,5: Nessuna parata per lui, ma non raggiunge la sufficienza per alcuni errori abbastanza gravi in fase di impostazione. Dal 46' A.Donnarumma 6: Nessuna colpa sul gol di Ruiz. Effettua invece una bella parata su un'insidiosa punizione di Joaquin, anche se il Var vanifica tutto perché rileva precedentemente un tocco di mano in area di Calhanoglou.

Pubblicità

Calcio di rigore per il Betis, sul quale invece non può nulla.

Antonelli 6: Partita ordinata del terzino rossonero, che svolge con ordine i suoi compiti. Dal 46' Abate 6: Appena entra, gioca subito tanti palloni e propone cross abbastanza precisi. Qualche piccola imprecisione invece sulle diagonali difensive, ma nulla di estremamente pericoloso almeno per questa sera.

Bonucci 6: Già prima del fischio di inizio, dimostra tutte le sue qualità da leader andando a caricare quasi singolarmente tutti i compagni. Molto elegante, ordinato e autoritario anche in fase di impostazione. Tuttavia, come nel caso dell'ammonizione, dimostra ancora un leggere ritardo nella condizione fisica e nel tenere alcuni 1 contro 1.

Zapata 6: Partita pienamente sufficiente del colombiano che non commette sbavature Dal 62' Gomez 6: Si procura il calcio di rigore.

Calabria 6: Non parte benissimo, e anzi da una sua ingenuità nasce un'occasione non sfruttata poi dal Betis. Si rifà proponendosi molto in fase offensiva.

Pubblicità

Locatelli 6: Tanti palloni toccati, gestione abbastanza ordinata. Dal 62'Mauri 5,5: Sicuramente il meno incisivo dei centrocampisti impiegati questa sera.

Montolivo 6,5: Anche lui gioca una partita molto ordinata, ma merita mezzo punto in più rispetto a Locatelli per il maggiore spirito di iniziativa questa sera. Dal 81' Cutrone sv

Calhanoglou 5,5: Nel primo tempo, soprattutto quando è impiegato come ala di centrocampo, soffre molto in particolar modo i ritmi molto spezzettati. Nella ripresa, da trequartista, è molto di più nella manovra ma quello che maggiormente colpisce è l'eleganza e la precisione sui calci da fermo. Mezzo punto in meno per l'ingenuo tocco di mano con il quale regala il rigore della vittoria al Betis proprio al 90'.

Suso 7: Lo spagnolo è la solita spina nel fianco, infatti con le sue giocate riesce sempre a creare pericoli per la difesa avversaria. Nell'uno contro uno è quasi sempre inarrestabile. Dal 62' Kessiè 6: Nella mezz'ora scarsa in cui viene impiegato non si vede l'ivoriano ammirato in questo inizio di stagione, ma ci può stare e comunque non commette errori.

André Silva 6,5: Lotta, si propone, fa da sponda e prende tante botte. La cosa che impressiona di più è la facilità con cui stacca di stessa, grazie ad un'elevazione di tutto rispetto. Cerca con insistenza il gol su azione ma i colpi di testa sono imprecisi e una buona conclusione viene neutralizzata da un'ottima parata del portiere. Anche un gol annullato, che era arrivato con una zampata da vero bomber. Si prende la responsabilità di calciare il rigore e va a segno spiazzando il portiere.

Borini 6: Primo tempo decisamente buono per lui, che si propone con continuità e con molta più efficienza rispetto alle gare precedenti. Nella ripresa cala un po' ma la sua prova resta assolutamente sufficiente.