Sorpresa Zito nella #Salernitana schierata da Bollini al Cabassi di #Carpi per il terzo turno di #Coppa Italia Tim. I granata si sono schierati con il consueto 4-3-3 con Adamonis; Pucino, Bernardini, Tuia, Vitale; Minala, Della Rocca, Ricci: Rosina, Bocalon, Zito. Dopo aver superato l’Alessandria i granata vanno a caccia dell’impresa contro la formazione emiliana allenata da Calabro. Gli emiliani sono scesi in campo con Colombi; Poli, Capela, Vitturini; Jelenic, Verna, Vitturini, Saric, Pasciuti, Pachonic; Mbakogu, Nzola.Torna nell’undici titolare anche Minala che in settimana ha risolto i problemi contrattuali con la Lazio. Il camerunese ripaga la fiducia del tecnico sbloccando il risultato dopo due minuti di gioco con un guizzo su assist di Bernardini che ha sorpreso il portiere Colombi.

Pubblicità
Pubblicità

La Salernitana tiene bene il campo e dopo cinque minuti di gioco si rende pericoloso con una combinazione Zito-Bocalon. Pochi istanti dopo è ancora l’attaccante veneziano a rendersi pericoloso in area emiliana. Il Carpi prova a rispondere al 18’ con Nzola che sfiora il pareggio al termine di una bella azione personale.

Minala sblocca il risultato al Cabassi

La sua conclusione viene deviata in extremis in angolo da Vitale. Salernitana ancora pericolosa con Zito che viene atterrato dal limite dell’area da un avversario. Sulla successiva punizione miracolo di Colombi che riesce a respingere la bordata di Tuia. Risposta del Carpi con Jelenic che trova la risposta di Adamonis e con Mbakogu che ha clamorosamente spedito a lato. Raddoppio della Salernitana al 32’ con un ficcante ripartenza di Rosina che ha messo Zito in condizione di battere a rete da posizione favorevole.

Pubblicità

Successivamente il centrocampista Ricci ha incassato un cartellino giallo per un fallo a metà campo. La formazione granata è micidiale in contropiede e va nuovamente vicino al gol con una conclusione di Rosina che viene bloccata da Colombi.

Raddoppio di Zito su contropiede di Rosina

I padroni di casa fanno fatica a trovare il bandolo della matassa. Dopo il raddoppio la Salernitana sembra padrona della partita con la formazione di Calabro che sbanda paurosamente. Nel Carpi il solo Jelenic sembra ispirato e in grado di mettere in affanno la difesa granata. Nzola e Mbakogu non riescono quasi mai a sfuggire alla morsa dei centrali granata. A metà campo Minala giganteggia sugli avversari che sembrano in ritardo di condizione. Paratissima di Adamonis al 45' su Mbakogu lanciato a rete. Il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio due a zero.