Il #Foggia Calcio non riesce ad avere la meglio sulla #Sampdoria, perdendo per 3-0 allo stadio "Luigi Ferraris" di Genova e venendo eliminata dalla Tim Cup 2017/18 al Terzo Turno.

La partita

I rossoneri partono meglio, tenendo il pallino del gioco con il possesso palla, ma al 19' sono i doriani a passare in vantaggio: Guarna cerca con un rinvio Gerbo ma Caprari vince il contrasto e serve Barreto che, lasciato solo a centro area, beffa il numero 1 del Foggia. I blucerchiati non riescono a sfruttare il momento di calo psicologico di circa 10 minuti subito dalla squadra di Stroppa, con i "Satanelli" che riprendono a rendersi pericolosi soprattutto grazie a Deli che impegna in un paio di occasioni Puggioni prima del termine della prima frazione.

Pubblicità
Pubblicità

Nella ripresa gli ospiti vanno vicini alla rete del possibile pareggio al 68', con il portiere locale che è bravissimo a dire di no sul ben indirizzato tiro a giro di Chiricò, subentrato precedentemente al posto di Milinkovic, con un grande intervento in tuffo. Si giunge al 73' ed i padroni di casa trovano il raddoppio: altro errore in fase di disimpegno da parte dei rossoneri, questa volta ne approfitta Barreto che riesce a servire Caprari, abile e freddo nel concretizzare insaccando alle spalle di Guarna.

Parziale negativo immeritato per il Foggia che poi, al minuto 80, capitola nuovamente: è il polacco classe 1997 Kownacki, che aveva precedentemente sostituito Quagliarella, a battere per la terza volta Guarna con un colpo di testa da due passi sul cross dalla sinistra di Caprari.

Pubblicità

I calciatori dauni cercano poi di trovare quantomeno il gol della bandiera, senza però riuscire nel suo intento a causa della buona prestazione di Puggioni, che chiude sulla punizione di Mazzeo ed il colpo di testa ravvicinato di Chiricò.

Le parole di Giovanni Stroppa

Intervenuto a fine gara in sala stampa, il mister Giovanni Stroppa ha così commentato la partita: "Dovevamo essere più incisivi. Abbiamo pagato a caro prezzo il passaggio sbagliato in occasione del primo gol e forse siamo stati troppo molli quando abbiamo incassato gli altri due. Queste partite contro squadre di Serie A servono per avere qualcosa in più e formare la giusta mentalità. Ad ogni modo, venire qui e tenere in mano il pallino del gioco vuol dire avere personalità ed idee. Un elogio va fatto ai tifosi che ci hanno seguiti fin qui: siamo contenti della loro vicinanza".

Le parole di Marco Giampaolo

Sempre al termine della partita, ha risposto alle domande dei cronisti in sala anche l'allenatore Marco Giampaolo: "Il Foggia è un'ottima squadra, con qualità, conoscenze e tecnica, che ci ha fatto disputare una partita di livello per doverli battere.

Pubblicità

Sono calati parecchio nella seconda frazione di gioco mentre noi siamo stati incisivi con Caprari e Kownacki". Il tecnico risponde anche ad una domanda sul calciomercato riguardante il calciatore Schick, che secondo le voci di calciomercato sembra essere in procinto di passare all'Inter: "Al momento è un nostro calciatore ed aspettiamo che torni a disposizione, ma è inutile negare che potrebbe andar via". #Tim Cup