Pubblicità
Pubblicità

La Spal sta portando avanti un #Calciomercato davvero ai massimi livelli e si prepara al Campionato di #Serie A, da cui manca da ben 49 anni, in splendida forma. Ora poi, oltre a battere il Renate 1 a 0 in #Coppa Italia, beneficia anche della simultanea sconfitta del Bologna con il Cittadella, così da avere la strada ancora più spianata anche in questa competizione,

Spal -Renate: primo tempo

La Spal è entrata in campo con Gomis, Oikonomou, Vicari (dal 43' s.t. Vaisanen), Cremonesu, Mattiello (dal 21' s.t. Lazzari), Schiattarella, Viviani, Mora, Konate (dal 10' s.t. Costa), Antenucci, Paloschi. Allenatore: Semplici. Il Renate ha risposto con Di Gregorio, Mattioli, Di Gennaro, Vannucci, Anghileri, Simonetti, Pavani, Antezza (14' s.t.

Pubblicità

Palma), Finocchio (23' s.t. Ungaro), Gomez, Lunetta (32' s.t. Napoli). Allenatore: Cevoli. Ha arbitrato il signor Calvarese, di Teramo. Inutile dire che i padroni di casa partivano favoriti e che il tiro potente dalla distanza di Vicari, al 28' del primo tempo, con cui la Spal è andata in vantaggio, ha letteralmente messo k.o. la squadra ospite.

Resta comunque il fatto che i padroni di casa si sono rivelati sempre precisi e incisivi in tutti i momenti opportuni. Del resto Mister Leonardo Semplici ha sapientemente gestito la situazione di una squadra che voleva sì passare il turno di Coppa Italia ma anche preservare le proprie energie in vista della prossima gara, contro la Lazio, per iniziare bene anche il Campionato di Serie A. In ogni caso, dopo la rete di Vicari la Spal ha tentato di chiudere definitivamente la partita, con un bel raddoppio, ma la difesa degli ospiti si è ben chiusa di fronte alla offensiva estense.

Pubblicità

Il Renate ha avuto anche qualche momento insidioso, ma la squadra di Ferrara ha comunque continuato ad attaccare, soprattutto con Paloschi, che è andato più volte vicino al goal. Il primo tempo si è concluso poi sul risultato di 1 a 0 per la Spal.

Secondo tempo

All'inizio della ripresa Antenucci ha cercato subito di chiudere la partita per la Spal, con un buon tiro che però è finito di poco sopra la traversa della porta degli ospiti. Poi la squadra estense ha continuato a pressare il Renate, che è comunque riuscito a volte anche a farsi avanti, con contropiedi alquanto pericolosi per la difesa spallina, rivelatasi però sempre vigile e pronta. La partita di Coppa Italia si è però conclusa con l'1 a 0 per la Spal, che ora dovrà affrontare il 29 novembre il Cittadella, che ha eliminato il Bologna.