Dire "clamoroso" è riduttivo. Un vero e proprio terremoto calcistico si è abbattuto sulla #serie c. Poco fa il #Rende ha ufficialmente vinto il suo ricorso contro la Federcalcio che lo aveva escluso dal terzo campionato professionistico di calcio italiano. Il Rende aveva già pensato di fare ricorso [VIDEO] e valutato bene la situazione, poi ha deciso di presentarlo in data 7 agosto e, tra lo stupore dei più, lo ha vinto pochi minuti fa. Questa la nota del club nel momento della presentazione del ricorso: "Il Rende Calcio, in merito alla non accettazione della domanda di ripescaggio in #Lega Pro, comunica che dopo aver valutato la posizione di concerto con i legali della società, ha deciso di depositare il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni.

Pubblicità
Pubblicità

La società è inoltre intenzionata a far valere nelle sedi opportune le sue argomentazioni mettendo in campo tutte le energie possibili per ristabilire il giusto corso delle cose."

Un vero e proprio successo per la società calabrese che ha sempre sostenuto di avere le carte in regola per disputare la prossima Serie C. Adesso lo scossone ci sarà probabilmente nel girone C, quello composto dalle società meridionale. Si dovrebbe passare da 18 a 19 squadre, le quali dovebbero essere le seguenti: Akragas, Bisceglie, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Juve Stabia, Lecce, Matera, Monopoli, Paganese, Racing Fondi, Reggina, Rende, Sicula Leonzio, Siracusa, Trapani e Virtus Francavilla. Visto il caos creatosi, bisogna continuare a parlare al condizionale, nonostante alle ore 18 di oggi ci sarà la stesura dei calendari [VIDEO] del prossimo campionato.

Pubblicità

Al momento, quindi, pare che i gironi saranno composti in questo modo: girone A con 20 squadre, girone B con 18 club e girone C con 19 squadre. Soltanto nel caso del girone C, avendo un numero dispari di partecipanti, si dovrà creare a rotazione un turno di riposo per tutte le squadre. In ogni caso, se tutto dovesse restare così, sarà ovviamente il girone C quello con più gare da disputare. Ma non è detto che non ci saranno novità: anzi, ci sono altri ricorsi pendenti.

Anche Lumezzane e Vibonese in Serie C?

E non finisce qui. Il Collegio di garanzia del Coni discuterà nei prossimi giorni, anche il ricorso presentato dal Lumezzane contro la riammissione tra i professionisti. Di seguito, la nota del club: "La società A.C. Lumezzane comunica che nella mattinata odierna, il Presidente Renzo Cavagna, ha conferito mandato all'Avvocato Gianmaria Daminato di proporre ricorso al TAR del Lazio. La società ha ritenuto di rivolgersi alla giustizia ordinaria in relazione all'omessa pronuncia, del consiglio Federale della Figc del 4 agosto us, in ordine all'istanza di riammissione al campionato di serie C stagione sportiva 2017/2018". Inoltre, c’è anche il ricorso della Vibonese ad aggiungere carne al fuoco. Nei prossimi giorni dovrebbero esserci novità. Intanto, si è creato un vero e proprio caos in Serie C.