Pubblicità
Pubblicità

Niccolò Pontello è stato membro del cda della #Fiorentina quando la Società Viola negli anni 80 (per la precisione dal 1980 al 1990) era di proprietà di suo zio, Flavio Callisto (morto nel 2006), ed oggi nel corso di una lunga intervista, rilasciata a Stamp Toscana, ha raccontato cose interessanti anche sulla Fiorentina.

"La strada intrapresa dai Della Valle è quella giusta, un pò come facemmo noi prima di vendere"

Secondo Niccolò Pontello la strada intrapresa dalla Fiorentina di cedere i big e di puntare su tutti calciatori giovani è quella giusta, ed anzi andava percorsa prima, perchè secondo il nipote del conte oggi questa rappresenta l'unica strada per cercare di competere con i club italiani grossi e molto ricchi.

Pubblicità

Ma non finisce qui perchè lo stesso Pontello ha precisato: "La strada che loro stanno percorrendo, fummo costretti a imboccarla anche noi. Anche noi affidammo il club a manager e poi entrammo nell’ordine di idee di vendere"

Pontello: "Però serve chiarezza con città, tifosi ed istituzioni sui loro obiettivi"

Allo stesso tempo però, sempre secondo Pontello, i Della Valle dovrebbero esplicitare in maniera chiara e diretta alle istituzioni della città ed a tutti i tifosi della Fiorentina i loro reali obiettivi, perchè i fiorentini sono molto passionali ma anche molti intelligenti.

Pontello: "La Fiorentina non la faranno mai vincere"

Pontello chiude con amarezza ricordando come loro decisero di vendere quando capirono che non avrebbero mai fatto vincere la Fiorentina, e quindi che era meglio ritirarsi.

Pubblicità

Sconcerti. "Credo che la vendita della Fiorentina sia imminente. Corvino...."

Il noto giornalista nazionale Mario Sconcerti, tra l'altro anche ex dirigente della Fiorentina ai tempi di Cecchi Gori, ha poco dopo a Radio Bruno Toscana confermato indirettamente le parole di Niccolò Pontello, anzi se vogliamo le ha rese ancora più esplicite, parlando di vendita vicina.

"La mia opinione è che la società sia in vendita e credo anche che ci sia già un compratore per il fatto che a Corvino sia stato rinnovato l'incarico. Lui è stato messo proprio a garanzia per il gestore della società.

Nardella dai Della Valle? A volte sarebbe meglio far venire gli imprenditori, ma in questo caso si è trattato di una visita da fare, lo stadio infatti appartiene al Comune e non alla Fiorentina".

Se volete conoscere giorno per giorno tutte le notizie sulla Fiorentina, cliccate sul pulsante posto a destra o sotto al nome dell'autore di questo articolo (in alto, sotto al titolo), che riconoscerete subito perchè è denominato Segui! #vendita Fiorentina