Va avanti l'Australia, come da pronostico, al termine di un match combattutissimo. Ad onor del vero la nazionale di casa ha indubbiamente fatto vedere le cose migliori, ma la Siria va applaudita per la grinta mostrata nell'arco di 120' minuti con pochissime pause, intensi e palpitanti. Un match poco spettacolare, ma decisamente valido sotto il profilo agonistico. il cammino mondiale dei siriani, pertanto, si ferma qui. Quello degli australiani prosegue nel segno del giocatore più rappresentativo, l'ex attaccante di Millwall ed Everton, Tim Cahill.

Botta e risposta in 7'

L'Australia cerca di aggredire l'avversaria sin dal primi minuti, la Siria si dimostra abile nelle ripartenze: così al 6' Mohamad scatta in contropiede e serve una palla filtrante per al-Soma il cui sinistro si insacca sotto la traversa.

Pubblicità
Pubblicità

I padroni di casa però ci mettono poco a reagire ed al 13' pervengono al pareggio con Cahill che stacca di testa al centro dell'area, sfruttando un cross di Leckie, con il pallone che finisce nell'angolino basso alla sinistra di Alma. Ci riprovano ancora i 'canguri' al 19', il sinistro di Troisi cerca ancora l'angolino, ma stavolta il portiere siriano neutralizza. L'Australia prende decisamente il comando delle operazioni e si piazza stabilmente nella metacampo siriana, poco dopo la mezz'ora il sinistro di Leckie, liberato da un assist di Troisi, impegna nuovamente Ibrahim Alma. Al 35' il solito Leckie serve Rogic che prova la conclusione con il pallone che si perde di poco sul fondo.

La Siria resiste agli assalti australiani

La formazione oceanica inizia in attacco anche la ripresa, al 48' Mooy lascia partire in destro da fuori area che chiama il portiere siriano ad un difficile intervento.

Pubblicità

Al 55' è invece Rogic ad impegnare l'ottimo Alma, mentre 2' dopo si rivede la formazione ospite: Youssef crossa per il tentativo di Mardkian che trova l'ottima opposizione di Ryan. Occasione per il nuovo entrato al-Khatib al 61', l'attaccante siriano tenta la conclusione dal limite con Ryan che intercetta la sfera indirizzata verso l'angolino basso. Con il trascorrere dei minuti, l'Australia colleziona un altro paio di buone opportunità sui piedi di Rogic e Leckie, ma il risultato non si schioda. Ci vorranno dunque i tempi supplementari per decidere quale squadra affronterà il play off intercontinentale per accedere alla fase finale di Russia 2018 [VIDEO].

Ancora Cahill

Il tema del match non cambia nell'overtime con l'Australia che mantiene l'iniziativa nel tentativo di far breccia contro una formazione ben schierata sul rettangolo di gioco. Al 93' ci prova Rukavytsya con una conclusione centrale parata da Alma, 4' dopo il pallone indirizzato di testa da Juric termina di poco a lato. La Siria prova a rendersi pericolosa, ma non va al di là di un tiro di al-Soma che non inquadra nettamente lo specchio della porta.

Pubblicità

Nel secondo tempo supplementare, gli australiani concretizzano la loro supremazia: corre il 109' quando Cahill, ancora lui, raccoglie di testa un cross di Kruse e batte Alma, insaccando il pallone alla sua destra e portando a 50 reti complessive il suo bottino in Nazionale. Gli australiani a questo punto tirano i termi in barca, il passaggio del turno è molto vicino. Ora è la Siria a premere, ma sono assalti disordinati e poco lucidi, entrambe le squadre hanno speso tantissimo. Tuttavia gli uomini di Hakeem hanno un'occasionissima proprio al 120' ed ultimo minuto, quando al-Soma viene fermato fallosamente da Juric al limite dell'area: lo stesso centravanti va alla battuta e supera Ryan, ma il sogno mondiale della Siria sbatte sul palo. Vince l'Australia ed il prossimo 6 novembre (con ritorno il 14) sfiderà la quarta del girone centro-nordamericano.

Australia-Siria 2-1, il tabellino

Australia (4-3-3): Ryan; Jurman, Sainsbury, Smith (11' Mooy), Degenek; Milligan, Leckie, Troisi (73' Rukavytsya); Cahill, Rogic (96' Juric), Kruse. All. Postecouglu

Siria (3-4-1-2): Alma, al-Ajan, al-Baour, Midani; al-Mawas, Mido (75' Hamwiah), Mohamad, Mardkian (90' Omari); Youssef; al-Soma, Jaffal (60' al-Khatib). All. Hakeem

Arbitro: Irmatov (Uzbekistan)

Reti: 6' al-Soma (S), 13' e 109' Cahill (A) #Asia #Mondiali Russia 2018