Pubblicità
Pubblicità

Si avvicinano i play off dei Mondiali di Russia 2018, in calendario il prossimo mese di novembre. In campo ci sarà anche l'Italia, che oggi contro la Macedonia dovrebbe acquisire automaticamente la certezza di partecipare agli spareggi per la qualificazione al prossimo campionato del mondo. La Nazionale italiana, perdendo a Madrid contro la Spagna ad inizio settembre, ha dato l'addio alle speranze di acquisire la qualificazione diretta ai Mondiali che si terranno in Russia la prossima estate. Il commissario tecnico Giampiero Ventura, nella conferenza stampa di ieri, si è detto certo di giocare i play off, nonostante la matematica non sia ancora stata raggiunta.

Pubblicità

La programmazione degli spareggi

Le date dei play off dei Mondiali 2018 sono le seguenti: gare di andata il 9 e 11 novembre, ritorno il 12 e 14 novembre di quest'anno (2017 ndr). Sarà effettuato un sorteggio per decidere le squadre che si affronteranno per conquistare la qualificazione ai prossimi campionati del mondo. Il sorteggio si terrà il 17 ottobre a Zurigo, alle ore 14. Saranno in totale 8 le squadre sorteggiate, divise in due fasce. Da una parte le Nazionali teste di serie, dall'altra chi non è testa di serie. Le prime e le seconde non potranno giocare contro ma dovranno affrontare necessariamente una squadra che si trova nell'altra fascia.

Facciamo un esempio pratico. Se Italia e Portogallo sono entrambe teste di serie non potranno sfidarsi. Allo stesso modo, se nella seconda fascia di sorteggio troviamo Svezia e Danimarca, anche quest'ultime due non potranno essere sorteggiate per il confronto diretto che deciderà chi partirà per i Mondiali in Russia la prossima estate.

Pubblicità

Le fasce vengono definite dal ranking Fifa che ciascuna Nazionale avrà al termine della fase a gironi, che per l'Italia coinciderà con il match contro l'Albania di lunedì 9 ottobre.

Pericolo scandinavo

Allo stato attuale delle cose, le possibili avversarie dell'Italia nei play off dei Mondiali di Russia sono le seguenti Nazionali: Svezia, Danimarca, Bosnia e Scozia. I maggiori pericoli arrivano dalla Scandinavia, con squadre come Svezia e Danimarca più esperte e aventi in rosa giocatori di assoluta qualità. Non è un caso che entrambe abbiano i coefficienti Fifa migliori rispetto alle altre due, anche se non è da sottovalutare soprattutto la Bosnia. Quest'ultima ha tra le sue fila il bomber Edin Dzeko, che da un paio di anni sta facendo le fortune della Roma in campionato. Nonostante l'addio di Spalletti e l'arrivo di Eusebio Di Francesco, l'attaccante bosniaco continua a mantenere una media gol spaventosa.

La Scozia, che appare la meno temibile delle quattro, può vantare su una forza fisica imponente, che potrebbe in qualche modo mettere in difficoltà la squadra italiana qualora il sorteggio ponesse l'Italia contro gli scozzesi.

Pubblicità

Tutto verrà comunque deciso al termine della fase a gruppi, anche se gli azzurri sono praticamente certi non soltanto di partecipare ai play off ma di farlo anche come testa di serie. #Nazionale di calcio #Mondiali Russia 2018