Pubblicità
Pubblicità

Domenica 15 ottobre andrà in scena il derby tra Inter e Milan, ma la dirigenza inizia a dare uno sguardo sul prossimo calciomercato invernale. Tra gli obiettivi nerazzurri, oltre al trequartista, c'è quello di rinforzare la difesa, anche perché, il solo Andrea Ranocchia come prima alternativa e Miranda e Milan Skriniar, non dà le giuste garanzie.

Sabatini starebbe pensando a una sua vecchia conoscenza

Secondo quanto scrivono i colleghi di 'Leggo', l'Inter durante il calciomercato di gennaio si concentrerà soprattutto sull'arrivo di un trequartista, [VIDEO] pedina chiesta esclusivamente da Luciano #Spalletti. Piace il tedesco Ozil, ma la soluzione più facile è Ramires, che arriverebbe in prestito dallo Jiangsu Suning.

Pubblicità

In casa Inter si continuano a valutare anche i difensori centrali, nel mirino c'è Tin #jedvaj del Bayer Leverkusen. Il giocatore croato classe 1995, è una vecchia conoscenza del coordinatore Suning Walter #Sabatini ai tempi della Roma, due presenze con la maglia giallorossa. Luciano Spalletti avrebbe già dato l'ok al suo arrivo. Jedvaj è un profilo adatto per il tecnico di Certaldo, che per le sue caratteristiche può adattarsi anche da terzino destro e sinistro. Il costo del suo cartellino si aggira sui 7 milioni di euro, ma non si esclude l'ipotesi di un prestito con diritto di riscatto.

La dirigenza nerazzurra ha anche individuato le prime alternative: si tratta di Yanga -Mbiwa e Vermaelen, altri due ex giocatori giallorossi, che nei rispettivi club (Lione e Barcellona) non trovano molto spazio.

Pubblicità

Si continua a seguire anche Mangala del Manchester City, molto vicino ai nerazzurri durante la sessione di mercato estivo. Infine ci sono due giocatori italiani: il genoano Armando Izzo e l'atalantino Rafael Toloi. Quest'ultimo piace molto sia a Walter Sabatini che a Luciano Spalletti.

A centrocampo occhio a Vidal

Da non dimenticare che la dirigenza nerazzurra, durante il calciomercato estivo, [VIDEO] ha insistito e non poco per Vidal. L'ex giocatore della Juventus è rimasto a Bayern Monaco, bloccato da Ancellotti. Dopo l'esonero dell'allenatore italiano, il cileno potrebbe decidere di tornare in Italia. Per ora ha dato l'addio alla nazionale cilena: "Grazie di tutto, per questi anni insieme in cui abbiamo lasciato la vita in ogni partita". Parole forti quelle del centrocampista. Vedremo se l'Inter riuscirà anche a fargli lasciare la maglia del club tedesco.