Pubblicità
Pubblicità

La #Fiorentina perde ancora e lo fa a Verona contro il Chievo, squadra contro cui non soffrivamo così forse dall'anno prima del fallimento. Siamo una squadra giovane e nuova e quindi non potremo altro che migliorare con il tempo, ma anche oggi dovremmo essere in grado di dare sicuramente di più, con una classifica che intanto si fa davvero brutta. Tra i peggiori sottolineiamo la prova di un Biraghi disastroso, male anche il portoghese Bruno Gaspar, ma in generale sono poche le sufficienze per una squadra che ha giocato bene soltanto in pochi sprazzi di gara.

Odio criticare gli allenatori, non l'ho fatto neanche con Paulo Sousa, però senza nessunissima forma di ironia o di polemica, volevo porgere 4 mie domande a #Stefano Pioli, allenatore della Fiorentina, verso il quale nutro una profonda simpatia.

Pubblicità

1) Laurini ha giocato nella Fiorentina 1 sola e gara e mezza fin qui, ma sempre molto bene, annullando Mandzukic (diventato poi di colpo match winner quando è entrato Bruno Gaspar invece) prima e limitando il Papu Gomez poi, non proprio due pivelli, mentre il terzino portoghese, interessante in fase offensiva, si conferma molto fragile in quella difensiva, allora perchè gioca il portoghese?

2) Perchè Marco Benassi, capitano dell'Under 21, ma che una volta che Mihajlovic ha scelto il 4/2/3/1 non ha giocato più nel Torino, viene preso per giocare nella Fiorentina con lo stesso modulo di gioco per cui era passato da capitano granata a riserva, chiedendo di andare via dal Piemonte? Si vede lontano un miglio che è una mezzala e che non può fare il trequartista o l'esterno offensivo.

3) Il 4/2/3/1 è un dogma? Perchè anche nel finale di oggi, con un goal da recuperare, Pioli ha schierato Babacar (che davvero non può giocare in quel ruolo, semmai può farlo Simeone) trequartista o ala di sinistra, pur di non cambiare sistema di gioco?

4) Qual era il senso di alcuni dei cambi che ha fatto nelle ultime partite? Laurini infortunato, ma perche entra Gaspar contro la Juve e perdiamo forse proprio per quello, quando nel turno precedente (col Bologna) era passato invece alla difesa a 5, lì senza apparente motivo, allungando ed abbassando troppo la squadra che aveva rischiato di venir raggiunta (ricordiamo tutti il palo di Palacio e non solo); in grossa sofferenza contro l'Atalanta aveva inserito Eysseric, invece di un centrocampista più, e proprio il reparto centrale gigliato esausto non era rientrato per chiudere su Freuler, che al 94' aveva pareggiato, ed anche oggi sinceramente qualche cambio non mi ha convinto proprio.

Pubblicità

Io non faccio l'allenatore ed anzi odio chi critica gli allenatori senza le giuste competenze, ma da ignorante in materia faccio molta fatica a comprendere la motivazioni di diverse sue scelte.

La Fiorentina è la squadra che ha cambiato di più, il Chievo quella che ha cambiato meno, quindi fare paragoni non è di certo facile, però vedere che la loro difesa composta da nostri ex giocatori medio-deboli e molto anziani soffre meno di noi, che almeno come centrali possiamo schierare 2 giocatori di buon nome, significa che davvero come organizzazione Maran oggi ha dato una piccola lezione al nostro Pioli.

Se volete conoscere giorno per giorno tutte le notizie sulla Fiorentina, cliccate sul pulsante posto a destra o sotto al nome dell'autore di questo articolo (in alto, sotto al titolo), che riconoscerete subito perché è denominato Segui.

Iscrivetevi anche (ci vogliono soltanto 30 secondi) al nuovo canale informativo sulla Fiorentina (cliccate qui), per ricevere tutti gli aggiornamenti, ogni settimana gratuitamente.

Pubblicità

#Chievo Verona