Pubblicità
Pubblicità

Uruguay e Colombia entrano ai Mondiali di Russia dall'ingresso principale, insieme a Brasile ed Argentina [VIDEO]. Il Perù di Gareca si guadagna il diritto di disputare lo spareggio intercontinentale con la Nuova Zelanda, vincitrice delle qualificazioni dell'Oceania. Questi i verdetti del girone sudamericano che assegnava quattro posti per la Russia che, come detto, possono anche diventare cinque.

Uruguay-Bolivia 4-2

Per la qualificazione matematica dell'Uruguay ai Mondiali di Russia mancava praticamente un soffio. Anche perdendo in casa l'ultimo match con la Bolivia, la Celeste si sarebbe guadagnata l'accesso alla fase finale della Coppa del Mondo in virtù di una differenza reti nettamente favorevole nei confronti delle avversarie.

Pubblicità

Ad ogni modo, con il successo per 4-2 sui boliviani, gli uomini di Tabarez si prendono la soddisfazione di giungere secondi alle spalle dello scatenato Brasile. Bella partita a Montevideo, ricca di spunti e di gol tra due formazioni che giocavano praticamente libere da pressioni mentali, visto che gli uruguaiani erano quasi qualificati e la Bolivia fuori dai giochi da tempo. Con disappunto degli aficinados di casa, sono gli ospiti ad aprire le marcature al 23' grazie ad un incredibile autogol di Gaston Silva. Dopo svariati tentativi, la Celese pareggia al 39' con Caceres, servito in maniera assolutamente fortuita da Silva: a due passi da Lampe, il difensore del Verona non sbaglia. Meno di 2' l'Uruguay perfeziona la rimonta con Cavani che fa secco per la seconda volta il portiere boliviano con un colpo di testa.

Pubblicità

Nella ripresa Suarez cala il tris su contropiede, superando in velocità la difesa avversaria e lo stesso Lampe al 59'. Sempre il 'pistolero' porta a quattro le reti della Celeste: al 76' viene innescato da un assist di Rodriguez e batte ancora Lampe con un diagonale molto preciso. Per i difensori di casa, però, è sicuramente una serata poco felice visto che 3' dopo arriva il secondo autogol, stavolta di Godin che, nel tentativo di anticipare gli attaccati boliviani, beffa Muslera con un colpo di testa.

Il tabellino

Uruguay (4-3-1-2): Muslera; Caceres, Gimenez, Godin, Silva (78' Lodeiro); Valverde (60' Rodriguez), Falero, Bentancur; De Arrascaeta (77' Pereira); Suarez, Cavani. All. Tabarez

Bolivia (4-5-1): Lampe; Ibanez, Rivera, Raldes, Candia; Sagredo, Chumachero (46' Arce), Machado, Castro (57' Justiniano), Campos; Moreno (71' Alvarez). All. Soria

Arbitro: Ribeiro (Brasile)

Reti: 23' aut. Silva (B), 39' Caceres (U), 41' Cavani (U), 59' e 76' Suarez, 79' aut. Godin (B)

Perù-Colombia 1-1

Miracolo Perù, ultimo atto.

Pubblicità

La formazione andina è riuscita a guadagnarsi il diritto di disputare lo spareggio intercontinentale, arrivando quinta nel girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali di Russia. Una grande impresa per una Nazionale che, meno di un anno fa, era stata data per spacciata. I peruviani, comunque, si sono dovuti sudare la possibilità di accedere ai Mondiali a 36 anni di distanza dall'ultima apparizione in Spagna, contro una Colombia volitiva che cercava i punti decisivi per accedere alla fase finale iridata. Ne sarebbe bastato uno per i Cafeteros che si erano complicati tremendamente la vita nell'ultimo match, perso in maniera rocambolesca con il Paraguay. Dopo un primo tempo all'insegna dell'equilibrio, la Colombia sblocca il match al 55' con James Rodriguez che, al culmine di un'azione molto confusa, raccoglie in area un assist di Falcao ed infila la sfera alle spalle di Gallese. Si mette male per il Perù che con questo risultato sarebbe fuori dal Mondiali, nonostante la contemporanea sconfitta del Cile. I locali si buttano generosamente in avanti anche perché non possono fare altro ed al 76' sono premiati da Guerrero che batte Ospina direttamente su calcio di punizione. Il resto del match è pura accademia con due formazioni che non hanno più l'interesse a forzare i tempi. Il Perù sarà dunque impegnato nel play off intercontinentale, avversaria la Nuova Zelanda. Il match d'andata è in programma il 6 novembre, il ritorno si disputerà il 14.

Il tabellino

Perù (4-2-3-1): Gallese; Chavez, Ramos, Rodriguez (46' Araujo), Trauco; Tapia, Yotun (74' Ruidiaz); Carrillo (63' Reyna), Cueva, Flores; Guerrero. All. Gareca

Colombia (4-2-3-1): Ospina; Arias, D. Sanchez, Murillo, Fabra; Aguilar, C. Sanchez; Cuadrado, Rodriguez (86' Chara), Duvan Zapata (76' Barrios); Falcao. All. Pekerman

Arbitro: Ricci (Brasile)

Reti: 55' Rodriguez (C), 76' Guerrero (P)

Paraguay-Venezuela 0-1

Incredibie Paraguay che, dopo aver riacceso clamorosamente le speranze di agguantare quantomeno lo spareggio grazie alla vittoria in Colombia, riesce a sprecare tutto perdendo in casa con il fanalino di coda Venezuela. Gara totalmente sbagliata dagli uomini di Arce che hanno anche perso la testa nei minuti finali, quando il match è degenerato in una penosa rissa. Complice il gol di Herrera all'84' che ha battuto Silva sfruttando una gran palla servita da Otero ed ha permesso alla Vinotinto di portare a casa una vittoria inattesa. Entrambe le formazioni hanno chiuso in dieci uomini per le espulsioni del paraguaiano Gomez e del venezuelano Angel.

Il tabellino

Paraguay (4-4-2): Silva; Moreira, Gomez, Da Silva (63' Samudio), Alonso; Rojas, Piris, Dominguez (57' Bareiro), O. Romero; A. Romero, Sanabria (56' Cardozo). All. Arce

Venezuela (4-4-2): Aray; Hernandez, Chancellor, Angel, Quijada; Cordoba (58' Soteldo), Herrera, Rincon, Murillo (81' Moreno); Martinez (77' Otero), Rondon. All. Dudamel

Arbitro: Sampaio (Brasile)

Reti: 84' Herrera #America Latina #Mondiali Russia 2018