Pubblicità
Pubblicità

Mauro #Icardi continua ad essere il re indiscusso di "San Siro" ed anche domenica, contro l'Atalanta, è stato decisivo. Suoi infatti i due gol che hanno steso la squadra di Gian Piero Gasperini. Entrambi i gol sono arrivati nel secondo tempo su colpo di testa. Bellissimo il secondo, quando sul cross perfetto di Danilo D'Ambrosio, è stato abile a smarcarsi, anticipando di testa tutta la difesa atalantina. A smorzare gli entusiasmi del popolo nerazzurro è Daniel Massaro, grande ex bandiera del Milan.

Daniele Massaro è sicuro che Icardi andrà al Real Madrid

Le voci di mercato continuano a tormentare la dirigenza dell'#Inter.

Pubblicità

Questa volta è Daniele Massaro a far preoccupare l'ambiente nerazzurro. Mauro Icardi, capitano-attaccante nerazzurro [VIDEO], ha sempre espresso il suo desiderio di restare a vita all'Inter, ma l'ex giocatore del Milan la pensa diversamente. Ecco le sue parole ai microfoni di Premium Sport: "Frequento molti ristoranti, dove circolano delle voci di mercato su Mauro Icardi. Quindi ad oggi 20 novembre, posso dirvi che Mauro Icardi la prossima stagione sarà ceduto al Real Madrid per sostituire il partente Karim Benzema".

Intanto per Icardi ci sono solo due colori nel suo cuore: il nero e l'azzurro

Mauro Icardi prende per mano l'Inter [VIDEO], ma non dimentica gli anni passati, come la 'strana' stagione con Roberto Mancini. Il bomber argentino è in un momento magico, domenica ha abbattuto il muro dell'Atalanta in nove minuti.

Pubblicità

Nel dopo-gara, ha analizzato il suo momento positivo. Queste le parole del capitano, intervistato dai microfoni di Sky: "E' stata una vittoria importante contro l'Atalanta. Il nostro obiettivo era vincere e l'abbiamo fatto. Tutto dipende da noi stessi, questo è il giusto risultato. La parola scudetto? Non dimentichiamo che due stagioni fa con Mancini eravamo primi, poi siamo crollati in basso alla classifica. Quindi dico che dobbiamo continuare così, poi a maggio capiremo se siamo da scudetto o meno. Dobbiamo dimostrare di essere forti, anche perchè il Napoli continua a vincere, e noi dobbiamo restare agganciati".

Sul fastidio al ginocchio: "A fine gara ho sentito di più il fastidio al ginocchio, ma in settimana ci lavoreremo. Il tendine continua a darmi fastidio, ma sono contento per i gol, quindi va benissimo. Obiettivi? Ora il primo obiettivo è tornare in Champions League con l'Inter, poi arriverà il momento di pensare al Mondiale in Russia". #Serie A