Pubblicità
Pubblicità

Una delle grandi rivelazioni di questo campionato è sicuramente l'#Inter, attualmente al secondo posto in classifica a trentasei punti, a meno due dal Napoli capolista e con due punti di vantaggio sulla Juventus, terza in classifica.

I nerazzurri, la scorsa estate, hanno deluso le aspettative con una campagna acquisti sotto tono rispetto a quanto ci si aspettava e per questo motivo gli addetti ai lavori avevano pronosticato una stagione difficile, in lotta per l'Europa League ma difficilmente per la Champions League. Invece, oggi, la squadra guidata da Luciano Spalletti sta stupendo tutti e domenica ha guadagnato altri due punti su Lazio e Roma, nell'ottica della corsa per il quarto posto, che hanno pareggiato 1-1 rispettivamente contro Fiorentina e Genoa.

Pubblicità

La prossima settimana potrebbe esserci la svolta visto che Napoli e Juventus saranno impegnate nello scontro diretto allo stadio San Paolo, venerdi 1 dicembre, mentre l'Inter affronterà il Chievo Verona domenica alle ore 15 in uno stadio San Siro che si preannuncia, come prassi in questa stagione, dalle grandi occasioni, con oltre sessantamila spettatori previsti. Non ci saranno Joao Miranda e Roberto Gagliardini per squalifica, mentre è in dubbio [VIDEO] Matìas Vecino.

Il parere di Massimo Mauro

Ha parlato del campionato disputato fino a questo momento [VIDEO] dall'Inter l'ex centrocampista di Napoli e Juventus, Massimo #Mauro, che ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: "Quando le squadre che affrontano l'Inter giocano bene e perdono si dice che i nerazzurri sono fortunati. Quando l'Inter gioca bene il risultato è lo stesso, i tre punti.

Pubblicità

Questo non avviene solo per fortuna, bensì significa che sono state toccate le corde giuste all'interno dello spogliatoio e che nessun giocatore commette fesserie, sia dentro al campo sia fuori dal campo. Inoltre, c'è un allenatore che è stato bravo a creare un gruppo forte, ha in pugno la situazione e dinanzi ai suoi giocatori ha la giusta credibilità".

Le qualità di Skriniar: "Non avrei mai potuto immaginare che fosse così forte. Non è molto bello da vedere stilisticamente ma, allo stesso tempo, non sbaglia mai, nemmeno quando imposta l'azione. I nerazzurri sono un bel compromesso tra tecnica e fisicità e, al momento, questa caratteristica va più che bene".

Su Mauro Icardi:"Mauro? A mio avviso assomiglia molto ad un ex giocatore della Juventus, per la precisione a David Trezeguet".

Su Davide Santon:"Il terzino italiano è stato molto bravo anche nella partita giocata sabato contro il Cagliari dopo la buona prestazione offerta la settimana prima contro l'Atalanta".