Pubblicità
Pubblicità
3

Il Napoli di Sarri contro la #Juventus di Allegri, la sfida più attesa dell'intera stagione. Di fronte le due, principali, pretendenti alla vittoria finale [VIDEO], allo scudetto. L'anticipo di questa sera, alle 20,45, al San Paolo, può valere un campionato, mezzo scudetto. Non solo per i tre punti in palio. Vincere oggi significa tanto. Higuain, fresco di operazione alla mano sinstra, è stato convocato per la trasferta in Campania. La Juve perde Mandzukic, che nell'ultimo allenamento ha avvertito un fastidioso problema al polpaccio della gamba sinistra. Napoli in campo con un 4-3-3, indisponibili Ghoulam e Milik. Stesso modulo per la Juventus, che non potrà disporre neppure di Howedes, Lichtsteiner e Pjaca.

Pubblicità

Si preannuncia un tifo spettacolare sugli spalti, come solo i tifosi partenopei sono capaci di fare. Una cornice di pubblico degna delle grandi occasioni. Si parla di circa 56 mila spettatori. Un colpo d'occhio eccezionale.

Testa anche alla Champions league

Napoli e Juventus hanno la testa anche all'Europa. Mercoledì 6 dicembre, alle 20,45, infatti, il Napoli tornerà in campo per la Champions league, affrontando in trasferta il Feyenoord, gara ampiamente alla portata degli azzurri. Anche la Juventus sarà impegnata nella stessa competizione europea il giorno precedente, martedì 5, alle 20,45, sul campo dell'Olimpiacos, per conquistare la vittoria. Partite importanti per non fallire l'obiettivo qualificazione. Impegni anche sul fronte Coppa Italia, ottavi di finale. Sarà l'Udinese - vittorioso sul Perugia - il prossimo avversario del Napoli il 19 dicembre.

Pubblicità

Il giorno dopo la Juventus incontrerà il Genoa, che ha superato il Crotone.

La classifica

In vetta alla classifica del campionato di serie A c'è il Napoli con 38 punti, frutto di dodici vittorie e due pareggi, trentacinque gol fatti e nove subiti. Una media inglese di +6 che la dice lunga sulla qualità del rendimento dei partenopei, finora protagonisti di un cammino travolgente non solo tra le mura amiche. Al secondo posto c'è l'Inter che, con 36 punti, spera in un passo falso della prima della classe per tentare il sorpasso. Al terzo c'è la Juventus, a quota 34. Sul percorso dei bianconeri pesano due battute d'arresto, una in casa. Al quarto la Roma, 31, a seguire Lazio 29, Sampdoria 26. Alle spalle dei blucerchiati, staccate di sei lunghezze, tre squadre: Milan, Bologna e Chievo. Al centro della graduatoria Torino e Atalanta, 19. Più giù la Fiorentina, 18. La zona "calda" comincia dalla posizione del Cagliari, 15, tallonato da Udinese e Crotone con 12. Chiudono il quadro Sassuolo 11, Genoa e Spal 10, Verona 9, Benevento 0.

Pubblicità

Le partite

La quindicesima giornata vedrà di fronte non solo Napoli e Juventus. Nell'altro anticipo del venerdì, alle 18,30, scenderanno in campo Roma e Spal. Sabato 2, alle 20,45, sarà la volta di Torino e Atalanta. Le partite di domenica 4: Benevento-Milan, Bologna-Cagliari, Fiorentina-Sassuolo, Inter-Chievo e Sampdoria-Lazio. Lunedì 4, alle 19, Crotone-Udinese e, alle 21, Hellas Verona-Genoa.

Le probabili formazioni

NAPOLI: Reina, Hysaj, Koulibaly, Albiol, Mario Rui, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Sepe, Maggio, Maksimovic, Chiriches, Rog, Diawara, Zielinski, Giaccherini, Ounas. Allenatore Sarri.

JUVENTUS: Buffon, De Sciglio, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, Matuidi, Cuadrado, Dybala, Douglas Costa. A disposizione Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Marchisio, Higuain, Asamoah, Rugani, Sturaro, Bentancur, Bernardeschi. Allenatore: Allegri.

Arbitro: Orsato di Schio. #Napoli-Juventus