Pubblicità
Pubblicità

La sessione di mercato di gennaio [VIDEO] si è appena aperta e tra le squadre che ci si aspetta risulti essere tra le grandi protagoniste c'è sicuramente l'#Inter, chiamata a rinforzare la rosa a disposizione del tecnico, Luciano #Spalletti.

Sarà un mercato, molto probabilmente, auto finanziato quindi i grandi colpi saranno possibili solo se ci saranno cessioni illustri. Lo ha detto chiaramente ieri in conferenza stampa l'ex allenatore della Roma, che ha dichiarato come per Javier Pastore e Henrikh Mkhitaryan siano necessari trenta-quaranta milioni di euro e, in questo momento, l'Inter non può permettersi di investire certe somme, anche a causa dei paletti imposti dal Fair Play Finanziario, che prevedono il pareggio di bilancio entro giugno.

Pubblicità

Difficile anche pensare a qualche scambio, come quello paventato con il Manchester United o il Paris Saint Germain e che vedrebbe coinvolto il fantasista portoghese, Joao Mario, visto che in quel caso ci vorrebbe la volontà di più parti per far si che l'affare si concretizzi. Dovranno essere bravi, dunque, il direttore sportivo, Piero Ausilio, e il direttore tecnico, Walter Sabatini, a trovare l'affare giusto sul mercato, che sia funzionale al progetto tattico del proprio tecnico.

Il giocatore vuole solo l'Inter

E uno di questi rinforzi potrebbe arrivare dalla Cina, con l'attaccante colombiano [VIDEO] dello Jiangsu Suning, #Roger Martinez, che continua a lanciare segnali alla società nerazzurra. L'affare potrebbe essere fattibile visto che il proprietario dell'Inter e della società cinese è lo stesso e per questo motivo il giocatore potrebbe passare in prestito già a gennaio, andando a ricoprire il ruolo di vice Icardi, rimasto scoperto in questi mesi.

Pubblicità

L'arrivo di Martinez precluderebbe un possibile passaggio del centrocampista brasiliano, Ramires, essendo entrambi extracomunitari. A quel punto l'attenzione del club nerazzurro potrebbe rivolgersi all'esterno francese del Barcellona, Gerard Deulofeu, che potrebbe essere ceduto anche in prestito biennale con diritto di riscatto. Intanto l'ex Milan ed Everton non è stato convocato per il match di coppa del Re giocato ieri dal Barcellona, a dimostrazione ulteriore che ormai è un corpo estraneo alla squadra.

L'altro rinforzo l'Inter lo prenderà in difesa e anche in quel caso si tratterà di un affare a costo zero visto che verrà anticipato il rientro a Milano del centrale dell'Atalanta, Alessandro Bastoni, acquistato l'estate scorsa per dieci milioni di euro e rimasto in prestito alla squadra bergamasca.