Nelle ultime uscite l'#Inter di Luciano Spalletti è rimasta prigioniera di un gioco prevedibile che non decolla. La cosa che più preoccupa il tecnico di Certaldo sono i gol che non arrivano. Un solo gol nelle ultime quattro uscite, un dato davvero preoccupante da quando anche Mauro Icardi [VIDEO] non riesce più a trovare la porta. Il gioco dell'Inter passa spesso dai piedi di Antonio Candreva, esterno offensivo che fa troppi cross sbagliati. Per questo la dirigenza ha deciso di puntare tutto su Javier #pastore, quel trequartista che piace al mister è che può dare una mano in fase realizzativa.

Tutto su Pastore?

Il problema dell'Inter a centrocampo era evidente già in estate, quando Walter Sabatini e Piero Ausilio hanno cercato di portare a Milano uno tra Nainggolan e Vidal. Ora per le varie circostanze gli obiettivi sono cambiati: nel mirino c'è un solo giocatore [VIDEO] che potrebbe risollevare le sorti dell'Inter, ovvero Javier Pastore.

Un giocatore diverso dagli altri due citati, ma pur sempre di caratura internazionale e con tanta classe nei piedi.

L'argentino ha da tempo deciso di lasciare il Paris Saint-Germain, per giocare di più e non perdere il treno che va ai mondiali del 2018 in Russia. L'Inter resta la sua destinazione più gradita, dove riabbraccerebbe il suo mentore Walter Sabatini, ma da Parigi continuano a chiedere 40 milioni di euro declinando la proprosta interista del prestito. Zhang Jindong, proprietario dell'Inter, non vorrebbe spendere un euro nella sessione di gennaio, per questo la dirigenza sta lavorando sulla volontà del giocatore.

La speranza è viva

La dirigenza nerazzurra sa che sarà difficile portare Javier Pastore a Milano, ma conta sulla voglia del Flaco di mettersi in evidenza ritagliandosi un posto da protagonista per non perdere il mondiale.

Il trequartista ex Palermo ha un buon rapporto con la società transalpina, e sarà lui in persona che andrà a chiedere la cessione in prestito per non perdere la convocazione decisiva con l'Argentina. Sappiamo che Emery non può garantirgli un posto da titolare, anche perchè li d'avanti ci sono nomi come Neymar, Cavani, Mbappè, tutti intoccabili. A dire la verità nemmeno a centrocampo c'è molto posto per Pastore.

Nelle prossime ore, secondo quanto scrivono i colleghi di "#Calciomercato.com", ci sarà un altro incontro tra Pastore, l'entourage del calciatore e la dirigenza del PSG, dove potremmo sapere qualcosa di più sul suo futuro.