Pubblicità
Pubblicità

E’ ormai cosa nota che il #Calciomercato dell’#Inter sarà low-cost: Suning ha bocciato la proposta di Walter Sabatini [VIDEO] di aumentare il budget a disposizione per questa campagna acquisti invernale, quindi la dirigenza nerazzurra dovrà puntare, come sta facendo, su tutte le occasioni di mercato con un costo (nell’immediato) vicino allo zero.

Inter: solo prestiti

Tra le operazioni che rientrano nelle possibilità della proprietà cinese ci sono in primo luogo i prestiti: che siano con diritto o obbligo di riscatto entrambe queste due formule possono bypassare i paletti del Fair Play Finanziario imposti dall’organo Uefa.

Pubblicità

Così facendo, infatti, l’Inter potrà far pesare i costi dei possibili trasferimenti a dopo la data del 30 giugno 2018. Ausilio e Sabatini sono quindi alla ricerca di giocatori di qualità che attualmente non stanno trovando molto spazio nei loro club, e che quindi possono essere convinti a cedere alla tentazione di tentare l’esperienza in nerazzurro.

Le opportunità del mercato

Ma cosa offre questa finestra di mercato ai nerazzurri? Sicuramente l’Inter per provare a rinforzarsi con qualche nuovo innesto deve andare a cercare tra i giocatori poco utilizzati dalle squadre più importanti d’Europa, altrimenti corre il rischio di fare operazioni di mercato inutili. La redazione di Sky Sport riporta che Borussia Dortmund e Liverpool hanno proposto alla dirigenza nerazzurra rispettivamente Schurrle e Sturridge, che potrebbero essere dei rinforzi importanti a disposizione di Spalletti.

Pubblicità

La trattiva con il Barcellona per Deulofeu è saltata, ma Ausilio e Sabatini stanno ancora trattando con la società catalana il possibile passaggio in prestito all’Inter di Rafinha, l’operazione potrebbe essere conclusa a breve.

Ramires apre all’Inter

Ma l’affare più importante di questa sessione invernale di calciomercato per l’Inter potrebbe essere un affare fatto “in casa”: nel mirino dei nerazzurri c’è #ramires, centrocampista brasiliano che nel gennaio 2016 è passato a titolo definitivo allo Jiangsu, altra società di proprietà del gruppo Suning, che milita nel campionato di calcio cinese. La rosa del club cinese è in Spagna per la preparazione precampionato, ed il giocatore in un intervista ha risposto sull’interessamento dell’Inter: Ramires, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, si è detto favorevole al passaggio in nerazzurro ma sta alle due società decidere cosa fare del suo futuro.

Lo snodo principale per un esito positivo della trattativa sarà sulle modalità della suddivisione dell’ingaggio del giocatore tra le due società, che è di ben 13 milioni di euro: il giocatore si è detto favorevole ad una possibile riduzione di stipendio, affermando però, che non dipende tutto da lui. C’è ottimismo riguardo a una possibile soluzione e Ramires potrebbe andare a breve a rinforzare il reparto di centrocampo dell’Inter [VIDEO].