Per il mercato immobiliare italiano il peggio è alle spalle? Sembra proprio di sì analizzando i dati 2014 dell'OMI, l'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'#agenzia delle entrate. Questo perché, nel complesso, il mercato immobiliare italiano, finalmente, nel 2014 è tornato con il segno più rispetto all'anno precedente per quel che riguarda le compravendite. La crescita, nel dettaglio, è stata dell'1,8% ma il 2014 è stato archiviato in crescendo visto che nell'ultimo trimestre dell'anno l'incremento delle transazioni è stato pari al 5,5%. L'aumento su base annua delle compravendite è frutto del +5,7% registrato per gli immobili ad uso commerciale rispetto al +3,6% per il residenziale e produttivo, mentre in controtendenza con un -4,6% si è attestato il terziario.

Pubblicità
Pubblicità

Rispetto al dato medio nazionale ci sono città dove l'aumento delle compravendite è stato decisamente più robusto, e dove di conseguenza per l'immobiliare è stato possibile fare più affari. Tra le grandi città, sempre in base al Rapporto OMI reso noto dall'Agenzia delle Entrate, spicca Bologna con un incremento delle transazioni pari al 18,5% con a ruota Genova con un aumento del 15%, e Roma con una crescita su base annua del 13,9%. In fondo alla classifica, con il segno meno, c'è invece Napoli dove c'è stata nel 2014 una contrazione delle transazioni pari al 3,7% a fronte però di un confronto con l'anno precedente quando ci sono state anche le compravendite legate alla dismissione, da parte del Comune, del patrimonio immobiliare residenziale a favore degli inquilini.

Focalizzando invece l'attenzione sul quarto trimestre del 2014 la mappa delle grandi città, dove per l'immobiliare c'è stato il maggior aumento delle transazioni, cambia nella maniera seguente: in testa Roma addirittura con un +20%, poi Bologna con un +18%, e Napoli e Torino che si dividono la terza piazza con un +17,6%.

Pubblicità

Crescita a due cifre nell'ultimo quarto dello scorso anno pure per Firenze con un +10,2%, mentre decisamente più contenuto è stato l'aumento delle transazioni a Palermo (+1,5%) ed a Milano (+3,2%).

#mutuo casa #case affitto