La California Academy of Sciences ha condotto delle ricerche molto approfondite sulla presenza degli artropodi nelle abitazioni di lusso. Questi piccoli parassiti risultano essere presenti in grandi quantità nelle case delle persone più abbienti, sono infatti più di 50 le specie contate nelle dimore prese in esame. Questo fenomeno non è casuale, ma ha una precisa spiegazione scientifica, che un gruppo di studiosi, fra cui il biologo evoluzionista Misha Leong ha esposto nel Royal Society journal.

La ricerca

Gli scienziati che hanno condotto l'interessante ricerca sulle abitazioni di lusso, non si sono unicamente limitati a contare gli artropodi vivi presenti nel luogo di interesse, ma hanno anche quelli morti e li hanno divisi per specie.

Pubblicità
Pubblicità

Dall'esame effettuato è scaturito che le case delle persone più agiate presentano una maggiore varietà di insetti, rispetto a quelle delle persone normali. Questo fenomeno non è casuale e prescinde dall'igiene della casa, gli scienziati hanno quindi dato una precisa spiegazione scientifica, che poi hanno reso pubblica.

Insetti di lusso

Le specie di insetti che proliferano nelle case di lusso sono più di 100, ma questo non vuol dire che le abitazioni prese in esame siano sporche. La causa del fenomeno è da imputare al fatto che le persone molto benestanti hanno la possibilità di badare al proprio benessere fisico e psicologico molto più di un normale impiegato e per questo motivo tendono ad edificare le proprie abitazioni in luoghi ben precisi, lontano dai posti troppo urbanizzati, sporchi e molto inquinati.

Pubblicità

Questo gli dà la possibilità di prendere dimora in luoghi più verdi e di coltivare con una varietà di piante molto vasta i propri giardini, in cui molto spesso sono presenti anche altri animali, come uccelli, pipistrelli, ecc.. Questo habitat di lusso, risulta essere il terreno ideale per la proliferazione degli artropodi, che molto spesso infastidiscono i proprietari di casa entrando nelle camere da letto o annidandosi nel seminterrato. #scienza