Quest'anno il Capodanno a Catania verrà festeggiato nel nome e nel ricordo di un grande nome della #Musica italiana scomparso troppo presto e che ha lasciato un vuoto incolmabile in tutti coloro che lo hanno apprezzato come uomo e amato come artista. Parliamo del grande Lucio Dalla.

Il sindaco di Catania, Enzo Bianco, ha dichiarato oggi che la serata del 31 Dicembre Catania tornerà al centro dell'attenzione nazionale con questa serata dal titolo "Caro amico ti scrivo" in cui appunto numerosi artisti del panorama nazionale si alterneranno sul palco che verrà allestito nella centralissima Piazza Duomo di Catania a partire dalle ultime ore del 31 dicembre 2014 e che condurranno tutti i catanesi e coloro che vorranno usufruire di tale spettacolo verso il 2015.

Pubblicità
Pubblicità

Lo spettacolo che fra gli ltri vedrà la presenza di artisti del calibro di Simone Cristicchi, Antonella Ruggero, Paola Turci, Luca Madonia, Ivan Cattaneo e molti altri i quali attraverso le loro esibizione faranno rivivere sul palco tutta la grandezza e la bravura del Lucio Nazionale. Dalla che fra le altre cose aveva anche casa a Milo in provincia di Catania era molto legato a questa città: infatti proprio un capodanno aveva tenuto uno straordinario concerto nel 1997 sempre in piazza Duomo e inoltre aveva partecipato diverse volte come afferma lo stesso sindaco Bianco alla festa di S. Agata, patrona di Catania.

Per questo e per altri motivi l'amministrazione comunale catanese, capeggiata dal sindaco, dunque ha deciso quest'anno di omaggiare così il grande artista  bolognese con uno spettacolo denso e ricco di emozioni e di significati dove verranno interpretate quasi tutte le canzoni più famose e importanti del vasto repertorio 'dalliano'.

Pubblicità

Una serata quindi che farà felici diverse generazioni di cittadini catanesi che potranno rivivere delle canzoni veramente "storiche" che hanno fatto parte della vita di tutti noi e che dunque in fondo rappresentano anche un pezzetto della nostra esistenza, qualcosa che è stato e non sarà più. #concerti #Cronaca Catania