Qualche giorno fa, un bimbo di 18 mesi è morto a Palagonia, in provincia di Catania. Al piccolo, 3 giorni prima, era stato inoculato il vaccino antimeningococco del tipo C, per contrastare la meningite. Molti hanno già attaccato i medici e la Asl, sostenendo che la causa del decesso del bimbo sia stata proprio quel vaccino contro la meningite.

La Procura di Caltagirone ha aperto un'inchiesta

L'assessore alla Salute della Regione Sicilia, Baldo Gucciardi, ha detto che in questi casi non bisogna trarre conclusioni affrettate perché in tal modo si rischia di tornare al Medioevo. Gucciardi ha anche ricordato che, nell'arco di 70 anni, i vaccini sono stati fondamentali per la sopravvivenza di milioni di persone.

Pubblicità
Pubblicità

Solo il risultato dell'autopsia permetterà di fare luce sulla morte del bimbo morto a Palagonia. I carabinieri hanno iniziato ad indagare, così come l'Asp di Catania e la magistratura. Dopo il decesso del minorenne, avvenuto nella sua casa, la Procura di Caltagirone ha subito aperto un'inchiesta per stabilire le ragioni della morte ed evitare speculazioni.

Gianni Rezza, direttore del dipartimento Malattie infettive dell'Istituto superiore di Sanità, è dubbioso e non ritiene possibile che un bimbo di 18 mesi possa morire per un vaccino, specialmente uno 'innocuo' come quello somministrato al piccolo di Palagonia. Non si sbilancia neanche Giuseppe Verzera, procuratore della Repubblica di Caltagirone, secondo cui il vaccino era perfettamente conservato prima della somministrazione al bimbo.

Pubblicità

Anche per Verzera sarà importante l'esame autoptico per fare luce sulla vicenda ed individuare un eventuale collegamento tra vaccino contro la meningite e la morte del bambino.

Dopo il vaccino nessun malessere, poi la morte

L'esame autoptico sul corpo del piccolo è stato disposto dal pm Fabio Salvatore Platania e verrà eseguito lunedì prossimo, 19 settembre 2016, presso la camera mortuaria del cimitero di Palagonia.

Il padre e la madre del bimbo hanno affermato che, dopo la somministrazione del vaccino, il piccolo non aveva accusato nessun malessere, solo una febbre lieve, tipica delle vaccinazioni. La notte scorsa, però, il bambino ha iniziato a sentirsi male. I genitori hanno subito allertato gli operatori sanitari ma nessuno ha potuto fare nulla per salvare la vita al piccolo. #Cronaca Catania