Era il 13 dicembre del 1986 quando iniziavano i lavori per la #metropolitana di Catania, da lì ne sono passati 13 di anni per avere l'inaugurazione nel giugno del 1999 della prima Tratta Borgo-Porto con 6 stazioni. Fino ad arrivare ai giorni nostri il 20 dicembre 2016 dove finalmente viene inaugurata la Tratta Galatea-Stesicoro che porta la metropolitana nel centro storico di #Catania.

A presenziare alla cerimonia di inaugurazione il Sindaco Enzo Bianco, l'assessore ai trasporti Giovanni Pistorio e il ministro per le infrastrutture Graziano Delrio.

Finalmente i catanesi cominciano a sperimentare cosa vuol dire avere un servizio di trasporto che inizia ad assomigliare ad una vera metropolitana.

Pubblicità
Pubblicità

Nonostante le parole del Ministro Delrio: "A Catania siamo andati avanti con un ritmo veramente europeo”; come in tutta la Sicilia le cose vanno geneticamente piano ma l'importante che in qualche modo le cose cambiano e si evolvono.

Emozionato invece il Sindaco Bianco che si ricorda giovane sindaco nella prima inaugurazione del 99.

Di collaborazione e lavoro di squadra ha parlato invece Pistorio, sottolineando il grande investimento fatto dalla regione.

Si ritiene infine fiducioso Nico Torrisi l’amministratore delegato della Sac, la società che gestisce l’aeroporto di Fontanarossa, in quanto entro la primavera del prossimo anno dovrebbe essere aperta anche la tratta Nesima-Borgo e negli anni avvenire si spera un collegamento fino all'aeroporto.

Appena inaugurata già disastrata

La gioia e partecipazione da parte dei catanesi non è bastata a proteggere però la nuova stazione di Stesicoro, dove è già stata danneggiata la porta dell'ascensore.

Pubblicità

Sulla pagina Facebook di CentroStoricoPedonale, molti commenti dei cittadini che si dicono amareggiati dell'accaduto con commenti come "Una città ove il senso civico è una chimera. Senza speranze..." e ancora "Siamo senza speranze, mi vergogno della mia città e di questi animali".

Sempre la pagina ricorda che l'uso della metro resterà gratuita fino la sera del 24 dicembre: "La metro è un bene comune. Usiamola, viviamola, tuteliamola. Perché una città più vivibile è possibile.B uon Natale Catania".