Sembrava una domenica come tante, o forse più spensierata delle altre, quella che Patrizia Formica aveva deciso di trascorrere in compagnia di alcuni amici nelle campagne calatine.

Domenica mattina la donna era in macchina diretta a #Palagonia insieme a lei i suoi figli, il compagno 53enne e l'immancabile smartphone in mano, pronto per immortalare ogni momento. I primi scatti li ritraggono insieme in auto sorridenti. L'orologio segna le dieci in punto e pochi chilometri e sono arrivati nelle campagne di Palagonia, dove trovano ad attenderli gli amici e tante prelibatezze.

Patrizia prende nuovamente in mano il cellulare ed inizia una diretta sul suo profilo social personale, la sua voce squillante e felice presenta i suoi amici che si abbracciano, scherzano e cucinano.

Pubblicità
Pubblicità

Pochi istanti dopo Patrizia presenta ai suoi amici di Facebook il menù della giornata, che prevede la 'buonissima' pasta al forno cotta nel forno a legna, salsiccia, carne, pesce, carciofi, dolci e quant'altro. Dopo aver elencato ed inquadrato le pietanze in preparazione, Patrizia cerca il compagno, il 53enne Salvatore Pirronello, che sfugge dalle riprese e si scansa mostrando il broncio. La diretta continua, e alla prima ne segue una seconda, dove il clima di festa e felicità è immutato, come immutato è il fare schivo del compagno.

Nel pomeriggio ancora qualche scatto in gruppo. Salvatore e Patrizia sono vicini, abbracciati, e la didascalia che accompagna la foto sottolinea 'l'ottima compagnia' e il 'divertimento assoluto'. Eppure quelle sono state le ultime ore felici di Patrizia, che poche ore dopo è stata barbaramente uccisa a coltellate proprio dal compagno.

Pubblicità

Omicidio Patrizia Formica: dalla discussione all'assassinio

Secondo quanto racconta il reo confesso, Salvatore Pirronello, tra i due si era appena conclusa una discussione che aveva come oggetto la fine della loro storia, durata meno di un anno. La discussione era rientrata e Patrizia era andata a dormire. Alle 5 di mattina, il Pirronello, non riuscendo a chiudere occhio, ripensando alla loro storia, è andato in cucina per prendere l'arma.

Ai militari ha raccontato che 'senza saper bene spiegare il perchè' ha preso un grosso coltello e ha accoltellato a morte la compagna infliggendole almeno 4 o 5 coltellate all'addome e al torace. Inutili i tentativi di salvare la donna, che è stata trovata priva di vita in stanza. Come ultimo atto di difesa Patrizia era riuscita a chiudere la stanza a chiave, ma quest'ultimo tentativo non è riuscito a salvarle la vita. L'ennesimo caso di femminicidio in Italia. #Caltagirone #femminicidio