Non ha pace il nuovo iPhone 8, con le indiscrezioni che si rincorrono alla velocità della luce e, sopratutto, in maniera discordante. Nella giornata di ieri vi avevamo riportato il rumor proveniente da DigiTimes, secondo cui le vendite sarebbero partite da ottobre. In ritardo sì, ma non così tanto rispetto alle precedenti voci che ipotizzavano un rinvio del lancio del nuovo melafonino al prossimo anno. Le stesse voci che prendono corpo oggi, arricchite da una fonte autorevole come KGI e nello specifico l'analista Ming-Chi Kuo, che lavora appunto per la società KGI Securities. Le novità non sono affatto esaltanti per coloro che attendono da mesi il nuovo top di gamma della #apple.

Pubblicità
Pubblicità

Ipotesi 2018 plausibile

Si profila un nuovo dietrofront. Rispetto a quanto scritto ieri, gli scenari sono totalmente cambiati. L'esperto Ming-Chi Kuo, che più di una volta è stato una fonte molto autorevole riguardo ai prodotti della casa di Cupertino e la loro uscita nei mercati internazionali, ha espresso le proprie perplessità circa la possibilità, da parte della Apple, di presentarsi al pubblico con l'iPhone 8 ad ottobre. Previsioni nere quelle che l'analista di KGI Securities ha rilasciato nella giornata di ieri. A partire dalle stime al ribasso sulle vendite che l'azienda americana sarà in grado di realizzare con il futuro top di gamma, passate da 100-110 milioni a 80-90 milioni, con un decremento quindi nell'ordine del 20 per cento. Non solo, a preoccupare maggiormente i "fanboy" della mela morsicata sono le stime circa i tempi di produzione, che Ming-Chi Kuo fissa tra ottobre e fine novembre.

Pubblicità

Se tale voce fosse confermata, ciò porterebbe ad un'unica conseguenza: l'impossibilità di acquistare il nuovo iPhone entro la fine del 2017, con l'attesa che verrebbe rinviata al 2018.

Il problema principale riguarderebbe la produzione del nuovo hardware di cui sarà dotato l'iPhone 8. Secondo KGI, in casa Apple non si è riusciti ancora a risolvere i dubbi su tale aspetto, che si trascinerebbero - secondo l'analista - da mesi ormai; dunque la finestra 2018 appare, ogni giorno che passa, la più verosimile. Se ciò si verificasse, avrebbe come diretta conseguenza la crescita del Samsung Galaxy S8, che non avrebbe di fatto il suo rivale più competitivo, vale a dire l'iPhone 8. In attesa di nuovi rumors legati all'uscita del nuovo melafonino, vi suggeriamo di continuare a seguirci per avere le ultime novità provenienti dal mondo della telefonia. A vostra disposizione, qui in basso, trovate il tasto Segui. #smartphone