Gli smartphone di casa #apple hanno una gran de seguito come testimoniano il successo dei nostri articoli. Qualche giorno fa vi avevamo raccontato di un possibile anticipo nell'uscita di #iPhone 8 a giugno 2017 nella consueta WWDC, la Apple Worldwide Developers Conference 2017, che si terrà a San Josè in California dal 5 al 9 giugno prossimi. Nelle ultime ore da fonti autorevoli americane, tra cui KGI e in particolare l'analista Ming-Chi Kuo, che lavora appunto per la società a stelle e strisce, si sono rincorsi altri #Rumors che riguardano il nuovo modello del brand di Cupertino, secondo le quali l'uscita di iPhone 8 sarebbe posticipata al 2018 a causa di una stima al ribasso nelle vendite che l'azienda guidata da Tim Cook, potrebbe realizzare nel lancio sul mercato del nuovo modello di smartphone, ormai a dieci anni dalla presentazione del primo iPhone 3G fatta dal rivoluzionario Steve Jobs, che ha di fatto segnato in maniera indelebile l'inizio di una nuova epoca nella comunicazione mondiale e non solo.

Pubblicità
Pubblicità

Il ribasso nelle stime di produzione dell'azienda americana passerebbe dai 100-110 milioni di unità ai 80-90 milioni di dispositivi con un decremento di circa il 20% che avrebbe come effetto principale il posticipo forzato del lancio sul mercato a dopo la fine del 2017.

I problemi principali nella produzione dei nuovi hardware rivoluzionari

Secondo le stesse fonti americane, il problema principale negli eventuali ritardi sarebbe la produzione dei nuovi hardware (tra cui il sensore del Touch ID integrato nel display OLED) che andrebbero a costituire il nuovo modello di iPhone e sui quali il brand, che ha avuto la genesi da un'intuizione di Steve Jobs, non sarebbe riuscito a fugare tutti i dubbi che ormai di trascinano da qualche tempo. Motivo per il quale i fans dei prodotti Apple, con il passare incessante delle ore, dovranno quasi certamente mettersi il cuore in pace per aspettare l'uscita del nuovo melafonino nei primi mesi del 2018.

Pubblicità

Se questi aspetti fossero confermati ci si potrebbe anche aspettare un notevole beneficio per i competitor come Samsung Galaxy S8 o il Samsung Galaxy Note 8, che secondo i rumors potrebbe avere una fotocamera da 30 Megapixel e un memoria RAM da 8 GB. Gli smartphone della casa i Seul in Corea del Sud, potrebbero cosi beneficiare di questi ritardi nella produzione e nel lancio di iPhone 8, anche se ormai le indiscrezioni sui principali modelli di Apple si rincorrono giorno per giorno.