La posizione di Microsoft nel mercato mobile, si sa, non si è mai rivelata brillante. Sebbene il fatto di portare un sistema operativo "maturo" come Windows su smartphone non fosse una cattiva idea e il costante utilizzo di smartphone #Nokia abbia da sempre dato una spinta in più, ciò non è mai bastato per far scollare Android ed iOS dal loro trono (attualmente detengono circa il 98% del mercato smartphone del mondo).

Microsoft si è sempre impegnata per cercare di valorizzare il suo prodotto ma sembra che, dopo parecchi sforzi, sia giunto il capolinea della sua esperienza mobile. Chiunque abbia uno smartphone Lumia sappia che non è consigliabile tenerlo per molto tempo dato che Microsoft ha ufficialmente abbandonato il supporto ufficiale per #Windows Phone 8.1 e per tutte le versioni precedenti ad essa.

Cosa comporterà il mancato supporto a Windows Phone 8?

Probabilmente nei primi mesi dalla data di quest'articolo non ci si renderà conto delle differenze in maniera evidente.

Pubblicità
Pubblicità

Ciò che mancheranno a tutti gli smartphone Lumia saranno gli aggiornamenti alla sicurezza, molto importanti specie in questi periodi dove gli attacchi informatici sono all'ordine del giorno, e piano piano app come Facebook, Messenger e Whatsapp funzioneranno sempre peggio fino a quando non riusciranno più a funzionare sugli smartphone Lumia. Questo è principalmente dovuto al fatto che la mancanza di aggiornamenti, per forza di cose, riguarderà anche le singole applicazioni.

Al momento, tuttavia, sembra che permanga il supporto agli smartphone Lumia con a bordo Windows Phone 10 anche se il prossimo aggiornamento del sistema operativo prevede migliorie unicamente per i sistemi desktop e notebook, lasciando completamente da parte la componente smartphone.

Ma a cosa è dovuta questa difficoltà di Microsoft?

A dirla tutta, il sistema operativo di Microsoft non aveva assolutamente i presupposti per fallire: Windows Phone è stato da sempre caratterizzato dall'avere un'interfaccia utente molto diversa da quella di Android e di iOS e ciò non significava per niente avere una UI complessa da utilizzare (anzi, spesso e volentieri era molto più intuitivo il software di questi smartphone). A ciò possiamo aggiungere anche l'esclusivo design Nokia: di sicuro i colori sgargianti e il loro form factor in generale hanno permesso a questi telefoni di crearsi una propria identità (è molto semplice riconoscere uno smartphone Lumia.

Pubblicità

Al contrario, spesso e volentieri gli smartphone Android si assomigliano come gocce d'acqua).

Tuttavia, il problema principale dei sistemi Windows Phone è sempre stato lo scarso numero di applicazioni disponibili: spesso e volentieri, infatti, le applicazioni venivano sviluppate esclusivamente per sistemi iOS ed Android e molto spesso Windows rimaneva tagliato fuori. Questa mancanza di sviluppo di app ha finito per aggravare sempre di più la posizione dei Lumia, portando Microsoft a queste scelte drastiche. Tuttavia il marchio Nokia non scomparirà così rapidamente dai nostri occhi: recentemente sono giunte delle notizie che affermano come il produttore finlandese si stia dedicando alla progettazione di nuovi smartphone, stavolta orientati al sistema Android che di certo è molto più diffuso.