Pubblicità
Pubblicità

Con l'imminente uscita sul mercato del nuovo #iPhone della #Apple continuano ad emergere rumor e interpretazioni di analisti esperti. Molti rumor provengono addirittura dalla stessa Apple che ha rilasciato un software dell'HomePod (altro device di Cupertino) per sviluppatori. Questi ultimi, ed in particolare Guilherme Rambo e Steven Troughton-Smith, analizzando il codice, hanno trovato parecchi riferimenti all'#iPhone 8 o comunque si chiamerà.

Ultimi rumor sull'iPhone 8

Iniziamo proprio con gli ultimi rumor presenti sul profilo Twitter di Rambo:

Come potete vedere il post si riferisce ad alcune voci trovate nell'iOS 11, il sistema operativo dell'iPhone 8, che fanno riferimento ad un iPhone9 e un iPhone10.

Pubblicità

Nel tweet immediatamente successivo si ipotizza che possano riferirsi all'iPhone 7 Plus e all'iPhone 7S. Altre indiscrezioni che circolano nelle ultime ore riguardano i colori dell'iPhone 8. Oltre ai classici nero e bianco dovrebbe esserci una colorazione dorata tendente al color rame, chiamata Blush Gold.

I vari rumor giunti finora fanno capire come la Apple abbia lavorato e stia lavorando molto su quest'ultimo iPhone, che festeggia il decimo compleanno, per presentarci un device più innovativo rispetto a quello degli ultimi anni. Tra le indiscrezioni più importanti ci sono quelle che riguardano il display e la nuova tecnologia del riconoscimento facciale.

Come sarà il display dell'iPhone 8

Sempre dal software dell'HomePod si scopre che c'è un'immagine che potrebbe essere il modello del nuovo iPhone.

Pubblicità

Tale immagine confermerebbe le previsioni sul device che lo vedono con bordi quasi inesistenti, il display che si estende lungo tutto il pannello frontale. In alto c'è una rientranza dove fotocamera e speaker dividono in due la barra di stato. Il tasto Home non è presente, almeno non un tasto fisico. Pare verrà sostituito da un tasto virtuale che appare o scompare a seconda delle app in esecuzione.

Quello che si sa con certezza è che il display sarà per la prima volta un OLED, tra l'altro prodotto dalla concorrente Samsung. Questo permetterà di avere colori più brillanti e un risparmio energetico della batteria sui pixel che non vengono usati. La dimensione dovrebbe essere di 5,1 pollici con una risoluzione di 1242 x 2800 pixel.

Riconoscimento facciale nell'iPhone 8

Per quanto riguarda il riconoscimento facciale è quasi certo che sarà implementato nel nuovo melafonino.

Pubblicità

Risale a questo febbraio la notizia che Apple ha acquisito la startup RealFace, specializzata proprio nel riconoscimento facciale. Inoltre dovrebbe essere integrata anche una tecnologia ad infrarossi per far sì che venga usato anche in condizioni di scarsa luminosità o al buio. Ma come verrà impiegato nell'iPhone 8?

All'interno del codice del software dell'HomePod ci sono diversi riferimenti al cosiddetto FaceID e non si limitano al solo risconoscimento del volto ma anche alle espressioni facciali come il sorriso, l'occhiolino e altre. Potrebbe avere quindi diversi usi: sbloccare il telefono, silenziare le notifiche con lo sguardo, far capire al device se stiamo guardando lo schermo oppure no e preservare così il consumo della batteria, servire per i pagamenti, o ancora sostituire funzioni che venivano attivate dal tasto Home. A proposito del tasto Home, la riaccensione del display avverrà col tap to wake.

A quanto pare ci sarà anche la ricarica wireless e veloce, il corpo dell'iPhone sarà in vetro e metallo. Il nome invece è ancora incerto come pure la presenza o meno del TouchID, anche se secondo gli esperti ci sarà ma non si sa dove verrà collocato. In attesa di altri aggiornamenti sull'iPhone 8 si può ripercorrere la storia e la nascita del primo iPhone [VIDEO].