Manca ormai un giorno alla presentazione ufficiale del nuovo attesissimo melafonino, ma le indiscrezioni continuano a svelarne nuovi particolari. Ricordiamo che molti di questi provengono involontariamente dall'azienda di Cupertino, nello specifico dalla versione 11 del suo nuovo iOS presente nel prodotto HomePod. Il software in questione è stato analizzato e 'decifrato' da alcuni sviluppatori, in particolare Guilherme Rambo e Steven Stroughton Smith, che hanno recentemente trovato i nomi dei nuovi tre #iPhone e dettagli sul riconoscimento facciale. Altri rumor svelano la presenza di particolari emoji tridimensionali.

I nomi dei prossimi device della Apple

Come anticipato nei giorni scorsi, i modelli di iPhone che verranno presentati durante l'evento #Apple presso lo Steve Jobs Theater dovrebbero essere tre.

Pubblicità
Pubblicità

La conferma è stata trovata appunto nel nuovo iOS 11 come mostra il seguente tweet di Stroughton Smith:

Nell'ultima release dell'iOS sono stati quindi trovati riferimenti all'#iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X. Siccome la X significa dieci si può supporre che sarà questo il nome dell'iPhone del decennale e non iPhone 8, come finora era stato referenziato e nemmeno iPhone Edition [VIDEO], come vociferato all'IFA 2017. E i nomi iPhone 8 e iPhone 8 Plus dovrebbero riferirsi a quelli che erano stati indicati con iPhone 7S e iPhone 7S Plus. Nessuna versione 9 del famoso melafonino? Ci sarà un salto nella numerazione? Non sarebbe la prima volta nel mondo tecnologico. Ad esempio la Microsoft ha rilasciato Windows 10 dopo Windows 8, saltando la versione 9.

Pubblicità

Riconoscimento facciale

Altra caratteristica attesa nel nuovo melafonino è il riconoscimento facciale, il Face ID come viene referenziato nel software. Dopo i vari rumor su di esso nei giorni scorsi, il tweet seguente di Rambo ci mostra proprio come dovrebbe essere effettuato il riconoscimento del volto:

Come possiamo leggere nell'animazione, viene richiesto un movimento della testa per poter effettuare una scansione 3D del volto. Questa nuova tecnologia della Apple si rivelerebbe quindi più sicura di una semplice scansione dell'iride già presente in altri device. Per quanto riguarda il suo impiego, ci si aspetta che possa servire per lo sblocco del cellulare e in altri contesti come ad esempio i pagamenti con Apple Pay, sostituendo così il Touch ID.

Animoji 3D

A quanto pare nel prossimo iPhone verranno anche introdotte le cosiddette Animoji 3D per iMessage.

Pubblicità

Si tratta di icone animate che, grazie a sensori laser 3D posizionati nella parte frontale del nuovo iPhone, potranno muoversi col movimento della testa e imitare le espressioni facciali. Potranno anche ripetere ciò che viene detto.

A questo punto, anche se tutto ciò che è stato svelato finora venisse confermato, siamo certi che l'evento Apple ci riserverà comunque altre sorprese. Ricordiamo che l'evento si terrà presso lo Steve Jobs Theater [VIDEO] a Cupertino.

Avendo citato la Microsoft poco prima, è curioso ricordare anche come la Microsoft abbia in effetti influenzato la nascita del primo iPhone [VIDEO].