Pubblicità
Pubblicità

La data di uscita per l'#Iphone X di casa #Apple è stata fissata a venerdì 3 Novembre, ma molti si stanno mobilitando per accaparrarsi lo smartphone di ultima generazione grazie al pre-ordine. Ma quanto costa l'#iPhone X? Analizziamo insieme il prezzo di mercato e quello dei suoi singoli componenti.

Speciale casa Apple: l'iPhone X arriva in Italia

Il 3 Novembre 2017, gli amanti della Apple potranno finalmente toccare con mano e apprezzare il nuovissimo iPhone X. Si distingue dai dispositivi precedentemente messi in commercio per una serie di caratteristiche a dir poco uniche [VIDEO]: innanzitutto lo schermo. Si tratta del display OLED Super Retina da 5,8'', che ha una resa ottimale di tutta la gamma cromatica.

Pubblicità

Inoltre, il pannello seguirà le curve del dispositivo, giungendo addirittura negli angoli. Gli amanti del melafonino, inoltre, diranno addio al tasto Home, in favore di uno schermo più ampio e senza distorsioni sui bordi. Caratteristica importantissima ed innovativa dell'iPhone X è anche il Face ID: grazie ad un accurato riconoscimento facciale, che individuerà ed analizzerà più di 30 mila punti, renderà il cellulare molto più sicuro. Per questo motivo, infatti, non si esclude la possibilità di effettuare pagamenti con uno sguardo.

Il prezzo di listino dell'iPhone X

Il nuovo iPhone X della Apple sarà immesso sul mercato a partire dal 3 Novembre al prezzo minimo di 1189 euro, per la versione da 64 GB; per quanto concerne, invece, quella da 256 GB, il prezzo di listino è di 1359 euro. Ma quanto avrà speso la Apple per produrre questo dispositivo? Nella restante parte dell'articolo esamineremo le varie componenti, così da stimare un costo di produzione da confrontare con il prezzo di vendita.

Pubblicità

La stima è stata effettuata da un sito cinese, iChunt, che ha voluto fare chiarezza su quelli che potrebbero essere i reali costi dell'ultimo modello iPhone.

Quanto costa produrre l'iPhone X? L'analisi dei costi

Per questo modello, la Apple ha puntato moltissimo sul display che, dunque, dovrebbe essere la componente più costosa dell'iPhone X: il suo prezzo, in ogni caso, non dovrebbe superare gli 80 dollari. A questi si aggiungerebbero i 45 dollari per la memoria da 256 GB e i 24 dollari per la RAM. Il processore, che viene fornito dalla TSMC, ha un costo stimato pari ai 26 dollari, mentre Qualcomm si occupa della realizzazione del modem presente nel chip, il cui prezzo è di 18 dollari. Lo stesso costo dovrebbe essere sostenuto dalla Apple anche per il sensore 3D. Naturalmente a queste componenti si vanno ad aggiungere altre più specifiche, ma il totale dei costi stimati non supererebbe i 412,75 dollari. Si parla dunque di un incremento sul prezzo del 60% circa: questo aumento, però, sarebbe in parte da giustificare perché la Apple investe tantissimo sulla ricerca e sullo sviluppo [VIDEO] dei dispositivi, cosa che non è stata conteggiata nell'analisi di iChunt. Per questo motivo, il profitto dovrebbe ammontare a 450 dollari per ogni iPhone venduto.